Home > Automotive > Toyota Verso MY 2014: anteprima al Salone di Bruxelles

Toyota Verso MY 2014: anteprima al Salone di Bruxelles

Presentato alla rassegna belga il primo prodotto della partnership tra il colosso giapponese e la Casa bavarese

Akio Toyoda e Norbert Reithofer

La settimana scorsa, negli stessi giorni del Vienna Autoshow, ha aperto i battenti anche il Salone di Bruxelles. Questi due primi Saloni dell’anno del Vecchio Continente, che hanno anticipato quello di Ginevra in calendario a marzo, hanno ospitato alcune premiere europee.

Porsche Macan STra queste, l’attesa Porsche Macan, primo SUV compatto della Casa di Zuffenhausen, disponibile in tre versioni ( S con un V6 3.0 turbo, Turbo V6 3.6 e S Diesel V6 di tre litri) e il restyling della Renault Mégane CC, una cabrio dal design seducente.

Visto, inoltre, che siamo in Belgio, sede del QG Toyota Europa, non potevano mancare le prime novità della Casa con le 3 elissi.Renault Megane CC

La più importante, o quantomeno la più attesa, riguarda la Toyota Verso model year 2014 che si presenta con un nuovo motore diesel di origine BMW, primo frutto della partnership tra il colosso giapponese e la Casa bavarese. Si tratta dello stesso propulsore montato sulla BMW Serie 1 e sulla Mini Cooper D, un turbodiesel da 1,6 litri che eroga 112 cv con 119 g/km di emissioni e un consumo 4,5 l/100 km, praticamente invariato rispetto all’attuale 1,4 litri da 90 cv.

Toyota Verso (2)

Toyota Verso (3)

Corolla e Land Cruiser protagoniste

Toyota Land Cruiser PradoGradito ritorno del modello Corolla nel listino Toyota che, prodotto dal ’66 al 2007 in oltre 30 milioni di esemplari, venne poi sostituita dalla Auris. Bisogna però dire che la nuova Corolla altro non è che una Auris a 3 volumi. Invariati le motorizzazioni e i prezzi, i quali, a parità di versione, dovrebbero essere superiori di circa 1.000 euro rispetto alla Auris.

Anticipando i tempi o giocando di anticipo sulle concorrenti, presentata anche la Toyota Land Cruiser Prado MY 2014 con alcuni aggiornamenti alla carrozzeria e con lo stesso motore da 3 litri da 190 cv, ma adeguato alle norme Euro 5+, ovvero una via di mezzo tra l’attuale normativa Euro5 e la Euro6 che “dovrebbe” entrare a regime a settembre di quest’anno.

Paolo Pauletta

Print Friendly, PDF & Email