Home > Automotive > 4x4 > Suzuki in Sicilia per consolidare la sua leadership

Suzuki in Sicilia per consolidare la sua leadership


Iniziato con la fantastica affermazione all’Italian Baja, l’impegno di Suzuki nel Campionato Italiano Cross country Rally prosegue al secondo round della stagione. Anzi, raddoppia.
Alla Baja Terre Del sole, saranno due le Grand Vitara schierate da Suzuki per difendere la leadership in campionato conquistata nella gara pordenonese. Lorenzo Codecà e Bruno Fedullo, saranno affiancati da Giorgio Fichera e Antonio Narzisi, equipaggio catanese di provata competitività e protagonista della doppia affermazione nel Suzuki Challenge nel 2006 e nel 2007.
L’inedita gara siciliana si correrà questo fine settimana con partenza e arrivo all’autodromo di Pergusa, in Provincia di Enna, e su di un tracciato che dovrebbe presentare tutte le caratteristiche essenziali del fuoristradismo moderno, ampi guidati tratti di duro terreno alternati a passaggi più scorrevoli. Un percorso che esalterà le caratteristiche dei due Grand Vitara, il modello V6 3.6 (quattro porte), affidato a Lorenzo Codecà e il Grand Vitara 2.7, per Giorgio Fichera, entrambi in versione Gruppo T1, permettendo agli equipaggi di contrastare i tanti concorrenti che si presentano alla gara organizzata dall’associazione palermitana “Non solo Fuoristrada”. E’ chiara l’intenzione di Codecà e Fichera attaccare e puntare a quella seconda affermazione stagionale che permetterebbe di consolidare il primato nelle classifiche assolute Conduttori e Costruttori.
È in costante crescita il Suzuki Challenge. Il monomarca riservato ai Grand Vitara 1.9 DDiS preparati nelle versioni Gruppo T2, conferma l’accresciuto gradimento tra i fuoristradisti italiani e, alla seconda tappa in terra siciliana, si presenta con undici equipaggi iscritti. Un vero record di preferenze che testimonia il successo dell’iniziativa nata undici anni fa e che propone ancora oggi l’azzeccata formula scaccia crisi. Ai blocchi di partenza della gara si presentano il romano Claudio Petrucci, vincitore del primo round e navigato dal bresciano Paolo Manfredini sul fuoristrada del Poillucci Team Italia, ma anche D’Alessio della Erre Motors Team, secondo in classifica a meno di una decina di punti dai leader. Quindi ci saranno, Emanuele, Accadia, Lolli in cerca di rivincita dopo la delusione friulana, il velocissimo siciliano Bordonaro all’esordio quest’anno al volante ed anche il rientrante Alessandro Bertuzzi.
Alla gara per l’affermazione nella classe H0 del Gruppo TH si iscrivono anche i siciliani Mario e Pietro Radici, a bordo del Suzuki Samurai 1.300 della Rao Divisione Sport e partecipanti al nuovo trofeo Suzuki Jimny Cup.
Classifica attuale del CI CCR: 1. Codecà punti 45; 2. Ricci 31,5; 3. Petrucci 25,5; 4. De Angelis 24; 5. D’Alessio 19,5.
Classifica attuale del Challenge: 1. Petrucci punti 37,5; 2. D’Alessio 27; 3. Gelosa 22,5; 4. Emanuele 18; 5. Accadia 15; 6. Facile 12; 7. Lolli 9;
8. Camarda 6; 9. Mancusi 3.

Print Friendly, PDF & Email