Home > DueRuote > Moto > MotoGp: i verdetti finali di Valencia

MotoGp: i verdetti finali di Valencia

Ultimo round del Motomondiale, che fa scalo nel circus spagnolo, pronto a eleggere il nuovo Campione del Mondo 2013. La classifica regala qualche chance a Lorenzo, staccato di 13 punti sul rivale Marquez. Fuori dai giochi invece Pedrosa e Rossi, che potrebbero però diventare compagni scomodi e arbitri di quest’avvincente campionato

Copertina

Il circuito della Comunità di Valencia, terminato nel 1999, ha accolto il suo primo Gran Premio e le prime competizioni del Campionato spagnolo nello stesso anno. La pista contiene diversi tracciati, di lunghezze differenti, che girano in senso inverso alle lancette dell’orologio. Il Gran Premio si sviluppa su una pista di 4 km che presenta cinque virate di destra, otto di sinistra e un rettilineo di 876 metri. Sebbene il circuito sia abbastanza piccolo, l’edificio principale ospita quarantotto box e le lunghe tribune che circondano la pista come in uno stadio possono contenere oltre 150.000 spettatori. Il disegno del circuito crea un ambiente unico apprezzato sia dai piloti che dal pubblico valenciano. Un ambiente che in questo fine settimana darà origine senza dubbio a un’autentica festa, dato che sarà l’ultimo Gran Premio del calendario.

Ormai siamo alla resa dei conti! domenica 10 novembre alle ore 14.45 circa conosceremo il nuovo Campione del Mondo 2013. I pronostici per questa vittoria sarebbero a favore del numero 93 Marc Marquez, giovanissimo e debuttante, sempre a podio e capace di una stagione da record. Il suo sfidante, il numero 99 Jorge Lorenzo, è l’attuale Campione del Mondo in carica. Dopo le straordinarie performance australiane e giapponesi, sarebbe di dovere pronosticare quest’ultimo come “riconfermato-nuovo” Campione. Ma il punteggio è tutto a favore di Marquez che, con un quarto posto, sebbene con Lorenzo vincitore, diventerebbe il più giovane Campione del Mondo nella storia del Motomondiale. Ma le gare sono le gare! Tutto può succedere, soprattutto qui a Valencia. Nel 2006 Valentino Rossi era in vantaggio di 8 punti su Nicky Hayden. Dopo pochissime curve il campione italiano scivolò regalando il titolo al rivale americano che tagliò il traguardo in quarta posizione. Quindi non è detta l’ultima parola!  Lo spettacolo non mancherà di certo qui in Spagna…

Marc Marquez

Marquez

Ancora un altro piccolo sforzo e il Mondiale sarà suo. In Australia, dopo la bandiera nera e la squalifica per colpa del suo team, si era perso un po’ di ottimismo. Ma “il piccolo diavolo” ha reagito bene a Motegi, portando a casa un ottimo secondo posto con una gara ragionata. Ora serve un quarto posto e nervi saldi. Le sue performance qui a Valencia godono di una sola vittoria lo scorso anno, anno che lo vide trionfare come Campione del Mondo in Moto2. Quindi l’esperienza non manca… 

Jorge Lorenzo

Lorenzo

Ha reagito da vero campione dopo l’infortunio alla clavicola a metà stagione. Non ha mai mollato e se non ci fosse stato l’incidente forse si sarebbe già confermato Campione. Purtroppo per lui non è stato così, ma non è detta l’ultima parola! “Martillo” ha dimostrato la sua forza e costanza. Caparbio e testardo, a Motegi ha tuonato forte dimostrando al rivale che lui c’è… e che intende arrivare fino alla fine. Valencia per lui ha rappresentato una vittoria e due podi. Un bottino discreto per il maiorchino che può contare l’appoggio dei suoi fans che accorreranno sicuramente numerosi. 

Dani Pedrosa

Pedrosa

È lui il re di Valencia, con ben sei vittorie e un secondo posto. Ormai l’ennesima stagione da terzo in classifica sta volgendo al termine. Partito forte e leader della classifica per un quarto di campionato, cede a causa di un infortunio, peccato! Saprà riprendersi il prossimo anno? Di certo un mondiale lo meriterebbe al 100%. Per ora lo diamo favorito per la vittoria su questa pista che lui ama e conosce benissimo. 

Valentino Rossi

Rossi

Giudice o arbitro? Insieme a Pedrosa potrebbero diventare compagni comodi e scomodi allo stesso tempo, per aiutare o far perdere, il titolo ai due contendenti. Come Pedrosa anche lui parte favorito per la vittoria, vista la vasta esperienza e le due vittorie e quattro podi collezionati qui a Valencia. Questa è una stagione particolare per “Il Dottore” che deve ancora capire la sua Yamaha M1. Ormai i tifosi devono aspettare il prossimo anno… 

Crutchlow & Bautista

Bautista-Crutchlow

Il quinto posto in classifica è del britannico Cal Crutchlow che, non in perfetta forma, lotta con il pilota spagnolo per la quinta piazza in gara. Lo scorso anno qui a Valencia ottenne un buon quarto, posto difficile da ripetere in queste condizioni. Lo sfidante Alvaro Bautista, invece, nella sua carriera ha ottenuto 3 podi, e potrebbe sfruttare al meglio l’ottima forma ed il fattore “casa”. Quest’ultimo, deve sicuramente stare molto attento agli attacchi del tedesco Stefan Bradl, che potrebbe insidiarsi per agguantare il sesto posto nella classifica iridata, avendo un distacco di soli 14 punti. 

Stefano Rondinelli

  

Orari TV [“Valencia”, Spagna 2013]  

pista

VENERDÌ 8 NOVEMBRE 2013

Prove libere 1: ore 9.55

Prove libere 2: ore 14.05 – Diretta Italia 2 

Gilrs2

SABATO 9 NOVEMBRE 2013

Prove Libere 3: ore 9.55 – Diretta Italia 2

Prove Libere 4: ore 13.30 – Diretta Italia 1, Italia 2

Qualifiche: ore 14.00 – Diretta Italia 1, Italia 2 

Gilrs1

DOMENICA 10 NOVEMBRE 2013

Warm-up: ore 9.40 – Diretta Italia 2

Gara: ore 14.00 – Diretta Italia 1, Italia 2

Print Friendly, PDF & Email