Home > DueRuote > Moto > MotoGp: Lorenzo su Yamaha nuovo re di Misano

MotoGp: Lorenzo su Yamaha nuovo re di Misano

Vittoria schiacciante di “Martillo” che parte e vince in solitaria il tredicesimo round del mondiale MotoGp. Al secondo posto Marc Marquez seguito da Dani Pedrosa, entrambi su Honda. Amaro quarto posto per Valentino Rossi che, nonostante una partenza in prima fila, non ha il passo dei primi tre e ancora una volta ottiene la “Medaglia di legno”…

Copertina

Ore 14.00 griglia di partenza composta al solito da Marquez, ormai “pole-man” di questa MotoGp, seguito da Lorenzo e dal nostro Valentino che conquista un’ottima prima fila. Seguono Pedrosa (Honda), Crutchlow (Yamaha) ed un sorprendente Alex Espargaro (ART) che, su una CRT, mette dietro di lui ben sette MotoGp. Al via è subito Lorenzo che parte forte seguito da Pedrosa e Marquez, quarto Rossi che tallona il centauro di casa Repsol e cerca di non far scappare i tre moschettieri spagnoli. Ma oggi “Martillo” è in grandissima forma. Dopo due giri prende il largo dando un secondo ai rivali già al secondo giro. Comincia a martellare tempi perfetti senza mollare mai e vola verso il gradino più alto del podio. Al terzo giro vede un po’ di luce il nostro Valentino Rossi che dopo un errore di Marquez ne approfitta e si piazza in terza posizione. Ma il “piccolo diavolo” non molla, recupera su Rossi e Pedrosa ed arriva secondo battendo, di nuovo, il suo compagno di box. Rinunciatario “El Pedro” che dopo una bagarre con il suo compagno di squadra non riesce ad essere incisivo come vorrebbe. Stessa sorte per il nostro Valentino Rossi seguito da Stefan Bradl (Honda) e Cal Crutchlow (Yamaha). Male le Ducati che, nonostante i test svolti su questo circuito, non approfittano neanche del fattore casalingo ed arrivano al settimo ed ottavo posto rispettivamente con Dovizioso ed Hayden con un distacco di 42 secondi circa dal leader della gara.

Gara avvincente! Lorenzo vince due gare di seguito recuperando 10 punti in classifica su Marquez; posizionandosi secondo in classifica iridata. Sempre più “spettatore” Dani Pedrosa che si “accontenta” del terzo posto. Parte bene Valentino ma non ha il passo gara dei suoi rivali ormai lanciamissili in una lotta a tre per il mondiale. Mancano cinque gare alla fine della stagione; forse Yamaha ha finalmente tirato fuori aggiornamenti importanti, come il “famoso” cambio seamless utilizzato per la prima volta proprio in questo gran premio. Questa novità tecnica potrebbe cambiare gli equilibri per la lotta mondiale, dove Marquez è sempre il favorito con 34 punti di vantaggio su Lorenzo e Pedrosa. Staccatissimo Rossi che può ormai difendere la quarta posizione. Prossimo appuntamento è atteso per domenica 22 sulla pista spagnola di Aragon. 

Commenti a caldo dei protagonisti…

Jorge Lorenzo

Lorenzo

“È importante vincere per non perdere punti, ma ne abbiamo recuperati solo 5 come a Silverstone. Per il campionato non abbiamo fatto granché, ma la vittoria è sempre bella e siamo soddisfatti perché avevamo sofferto molto durante il fine settimana. Siamo migliorati molto oggi, soprattutto in frenata con alcune modifiche questa mattina. Ero convinto di poter andarmene all’inizio, come ho provato a fare nelle ultime quattro o cinque gare. Questa volta ci siamo riusciti e ringrazio soprattutto il team perché ha fatto un gran lavoro sulla moto”. 

Marc Marquez

Marquez

“Sapevo che in gara all’inizio avrei fatto fatica perché durante tutto il fine settimana ho faticato con il pieno. Poi anche nel warm-up ho sofferto, ma dovevo provarci. Sono anche caduto. Nella prima parte ho perso 2 secondi facendo un paio di errori, poi ho recuperato e ho trovato 20 punti importantissimi per il Campionato. Ero quarto e finire secondi è abbastanza significativo”. 

Dani Pedrosa

pedrosa

“È stato un fine settimana difficile, una gara difficile. Ho faticato a trovare il grip sul posteriore. Ho fatto del mio meglio. All’inizio non sono riuscito a seguire Lorenzo, poi ci ho provato con Marc nella seconda parte ma era impossibile seguirlo nelle curve. Ho spinto al massimo ma oggi è andata così. Ad ogni modo è un buon risultato e speriamo di fare meglio nelle prossime gare. Grazie al team e a tutti i fans”. 

Valentino Rossi

rossi

“Il weekend è stato positivo perché sono sempre stato davanti e ieri ho anche trovato la prima fila. L’obiettivo era rimanere con i primi tre e oggi ci ho provato. Nella prima parte di gara sono andato forte, ma poi loro sono rimasti su quel passo di gara e io no. È un peccato perché volevo salire sul podio ma purtroppo non ce l’ho fatta. Dobbiamo continuare così perché stiamo lavorando bene e l’idea è quella di unire la prima parte di gara di oggi con le seconde parti di gara degli ultimi Gp. Se ci riusciamo torniamo competitivi”. 

Stefano Rondinelli

 

GP APEROL DI SAN MARINO E RIVIERA DI RIMINI

gilrs 

MotoGP Classifica gara 2013

 

1

25

99

Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha

161.0

44’05.522

2

20

93

Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda

160.8

+3.379

3

16

26

Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda

160.5

+7.368

4

13

46

Valentino ROSSI ITA Yamaha Factory Racing Yamaha

160.1

+15.062

5

11

6

Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda

159.6

+22.355

6

10

35

Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha

159.6

+22.599

7

9

19

Alvaro BAUTISTA SPA GO&FUN Honda Gresini Honda

159.1

+31.059

8

8

4

Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati

158.4

+42.702

9

7

69

Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati

158.3

+44.858

10

6

51

Michele PIRRO ITA Ignite Pramac Racing Ducati

158.1

+47.818

11

5

38

Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha

158.1

+48.011

12

4

5

Colin EDWARDS USA NGM Mobile Forward Racing FTR Kawasaki

157.2

+1’03.154

13

3

41

Aleix ESPARGARO SPA Power Electronics Aspar ART

157.0

+1’07.600

14

2

7

Hiroshi AOYAMA JPN Avintia Blusens FTR

156.5

+1’15.528

15

1

9

Danilo PETRUCCI ITA Came IodaRacing Project Ioda-Suter

156.4

+1’17.907

16

71

Claudio CORTI ITA NGM Mobile Forward Racing FTR Kawasaki

155.7

+1’29.655

17

14

Randy DE PUNIET FRA Power Electronics Aspar ART

155.4

+1’33.990

18

70

Michael LAVERTY GBR Paul Bird Motorsport PBM

155.3

+1’36.860

 

MotoGP Classifica Mondiale 2013

 

1 Marc MARQUEZ Honda SPA 253
2 Jorge LORENZO Yamaha SPA 219
3 Dani PEDROSA Honda SPA 219
4 Valentino ROSSI Yamaha ITA 169
5 Cal CRUTCHLOW Yamaha GBR 146
6 Stefan BRADL Honda GER 124
7 Alvaro BAUTISTA Honda SPA 112
8 Andrea DOVIZIOSO Ducati ITA 104
9 Nicky HAYDEN Ducati USA 95
10 Bradley SMITH Yamaha GBR 71
11 Aleix ESPARGARO ART SPA 71
12 Michele PIRRO Ducati ITA 50
13 Andrea IANNONE Ducati ITA 41
14 Colin EDWARDS FTR Kawasaki USA 31
15 Hector BARBERA FTR SPA 27
16 Danilo PETRUCCI Ioda-Suter ITA 23
17 Randy DE PUNIET ART FRA 20
18 Ben SPIES Ducati USA 9
19 Claudio CORTI FTR Kawasaki ITA 7
20 Yonny HERNANDEZ ART COL 7
21 Hiroshi AOYAMA FTR JPN 6
22 Alex DE ANGELIS Ducati RSM 5
23 Karel ABRAHAM ART CZE 5
24 Michael LAVERTY PBM GBR 3
25 Bryan STARING FTR Honda AUS 2
26 Javier DEL AMOR FTR SPA 1

 

 

Print Friendly, PDF & Email