Home > Automotive > Mercedes rinnova la Classe C, dopo oltre 8 milioni e mezzo di esemplari venduti

Mercedes rinnova la Classe C, dopo oltre 8 milioni e mezzo di esemplari venduti


La plancia ridisegnata ed il display a colori ad alta risoluzione integrato nella strumentazione (di serie), derivano dalle sorelle più grandi “E” ed “S”.
I consumi sono stati ridotti fino al 31%. Gli interventi adottati per migliorare l’efficienza comprendono, tra gli altri, motori di nuova concezione, cambio automatico perfezionato 7G-tronic plus e funzione eco start/stop. Dieci nuovi sistemi di assistenza alla guida: dal sistema per il rilevamento di sovraffaticamento o sonnolenza del guidatore Attention Assist fino al Distronic Plus (Tempomat con regolazione della distanza) per la prima volta di serie. Sistemi telematici di nuova generazione offrono inoltre l’accesso ad Internet e la navigazione in 3D con plastici urbani tridimensionali.
Sono oltre 2.000 i componenti nuovi che caratterizzano la Nuova Generazione di Classe C. Lanciata sul mercato italiano lo scorso 26 marzo, oltre alla versione Executive, è disponibile anche in versione Elegance ed Avantgarde.
Mercedes-Benz Classe C, con oltre un milione di esemplari nel mondo dalla sua introduzione nel marzo 2007, è il modello con la Stella di maggior successo. Dal lancio sul mercato della prima Classe C nel 1982 (allora denominata 190), Mercedes-Benz ha venduto complessivamente oltre 8,5 milioni di vetture in questo segmento. Dal 2008 la berlina è leader incontrastata a livello mondiale nel segmento. Anche nei controlli di qualità in Europa (report ADAC sui guasti) e negli USA (studio J.D. Power) si è collocata nelle prime posizioni.
Il design del paraurti anteriore, più dinamico e personale, è in linea con il nuovo linguaggio stilistico della Casa di Stoccarda. Nelle versioni Executive ed Avantgarde la mascherina è caratterizzata dalla Stella centrale integrata, mentre nella versione Elegance il frontale è impreziosito dalla classica Stella sul cofano. La presa d’aria centrale, di elevate dimensioni, si caratterizza per la dinamica forma a “V”. Le prese d’aria laterali, integrate nella parte inferiore del paraurti, conferiscono al modello un aspetto dinamico e sportivo, quasi “incollato all’asfalto”. Questo effetto è accentuato sulla versione Avantgarde, grazie all’adozione del kit aerodinamico AMG di serie.
Classe C Berlina e Station-Wagon sono equipaggiate con un nuovo cofano motore in alluminio, che contribuisce a ridurre il peso e, di conseguenza, i consumi di carburante. Realizzati in alluminio anche i parafanghi anteriori e le portiere.
La sagomatura del cofano motore all’altezza dei gruppi ottici e della mascherina sottolinea il profilo appuntito del frontale rispetto al modello precedente. Grazie anche al nuovo design dei gruppi ottici, l’espressione del frontale risulta molto più decisa.
Anche la forma dei gruppi ottici è stata modificata in chiave più dinamica ed in linea con il profilo cuneiforme del frontale. Tale impressione è sottolineata dall’alternanza di superfici opache e lucide all’interno dei gruppi ottici. Le luci di direzione sono integrate armoniosamente nell’angolo esterno del faro.
I fari bixeno, dotati di Intelligent Light System (ILS), di serie su tutte le versioni, hanno un nuovo ed accattivante design. Le luci di posizione, dall’inconfondibile forma a “C”, esaltano il design notturno. Dietro sono alloggiati i fari con funzione di assistenza alla svolta. Gli indicatori di direzione a LED, orizzontali allungati, fungono da base nella zona inferiore dei gruppi ottici. Le luci diurne a LED orizzontali, integrate nel paraurti, rendono inconfondibile Classe C al primo sguardo.
Listelli e sagomatura del paraurti posteriore sono stati modificati in modo da far apparire ancora più larga la vettura. Il particolare effetto ‘ribassato’ dei gruppi ottici posteriori è ottenuto con l’ausilio di indicatori di direzione a LED collocati centralmente ed i LED posizionati in profondità.
L’aerodinamica di Classe C conferma l’elevata efficienza del modello; con un Cx di 0,26 non solo stabilisce un nuovo record nel segmento ma, grazie ad una superficie di resistenza aerodinamica pari a Cx x A = 0,57 m², ottiene una performance migliore di molte vetture compatte.
Grazie al rinnovato disegno e all’utilizzo di materiali pregiati, la plancia risulta slanciata, sportiva e raffinata. Le superfici dei comandi sono galvanizzate. Al centro della strumentazione è presente anche il display centrale. Strumentazione e listello luminoso si estendono fino al lato passeggero anteriore.
L’ampia modanatura costituisce un elemento importante del nuovo design della plancia. Una volta saliti a bordo, si ha immediatamente l’impressione di un abitacolo molto più ampio e di categoria superiore. La sezione della plancia, che confluisce nella linea di cintura del rivestimento delle porte, è caratterizzato da una nuova lavorazione.
Sul pannello di comando dell’impianto di comunicazione ed informazione spicca la nuova generazione di dispositivi elettronici, individuati grazie ad una serie di tasti color argento. La combinazione di tasti opachi, superfici lucide ed una nuova manopola di comando sottolinea l’elevata raffinatezza degli interni. Insieme alla nuova generazione di sistemi telematici, la Nuova Generazione di Classe C è equipaggiata di serie con una nuova strumentazione dotata di display a colori integrato in abbinamento al volante a 12 tasti (a richiesta). Sono presenti tre strumenti supplementari, con superficie galvanizzata, che rivelano il carattere sportivo di Classe C.
Il nuovo volante a tre razze, introdotto sulla nuova CLS, impreziosisce ulteriormente l’abitacolo della versione sportiva Avantgarde di Classe C. Il volante con razza centrale cromata sottolinea l’atmosfera di elegante sportività della vettura. Sulla versione Elegance il volante presenta degli inserti cromati.
Le versioni Elegance ed Avantgarde sono maggiormente differenziate l’una dall’altra rispetto al passato, grazie anche ai nuovi inserti in frassino marrone o radica scura (Elegance) ed in alluminio spazzolato o frassino nero lucido (Avantgarde). I poggiatesta Comfort con sostegni laterali regolabili sono di serie sulla versione Elegance.
I consumi sono stati ridotti fino al 31%. La funzione ECO start/stop è di serie su tutti i modelli di Classe C ad eccezione della C 300 CDI 4Matic. Tutte le motorizzazioni sono oggi BlueEfficiency, efficienti ed ecocompatibili. Tutte le versioni con cambio automatico, ad eccezione della C 300 CDI 4Matic, saranno prossimamente equipaggiate con l’ultima versione del cambio automatico a sette rapporti 7G-Tronic Plus. Il rapporto di trasmissione è stato perfezionato per ottimizzare i consumi.
Tutti i motori a benzina della rinnovata gamma di Classe C sono dotati di iniezione diretta. Da segnalare l’introduzione del nuovo motore V6 benzina, dotato dell’innovativa ed efficiente tecnologia BlueDirect, su C 350 BlueEfficiency. Il vantaggio in termini di efficienza risulta particolarmente evidente nel caso del sei cilindri, la cui potenza è aumentata notevolmente: la C 350 BlueEfficiency sviluppa 225 kW (306 CV) e 370 Nm, la precedente 200 kW (272 CV) e 350 Nm. I consumirisultano, invece, ridotti: la C 350 BlueEfficiency consuma in media 6,8 litri/100 km, ossia 3,1 litri o il 31% in meno rispetto al precedente modello C 350.
Anche i motori benzina 4 cilindri dispongono tutti di iniezione diretta e sovralimentazione turbo e si caratterizzano per prestazioni elevate e consumi esemplari.
Anche il modello più parsimonioso di Classe C ha consumi ridotti rispetto al passato: la C 220 CDI BlueEfficiency, equipaggiata con cambio manuale e con funzione ECO start/stop di serie, consuma in media 4,4 litri di gasolio ogni 100 km, 0,4 litri in meno, ed emette soltanto 117 grammi di CO2 al chilometro. Classe C garantisce i massimi livelli di sicurezza grazie ad un totale di dieci nuovi sistemi di assistenza alla guida: dal rilevamento del sovraffaticamento/sonnolenza del guidatore Attention Assist al Distronic Plus (Tempomat con regolazione della distanza dalla vettura che precede). I sistemi di assistenza alla guida sono basati sulla più moderna tecnologia radar, su sofisticati sensori e sull’utilizzo di telecamere e mirano a prevenire le cause di incidente più frequenti: distanza di sicurezza insufficiente, sovraffaticamento, sonnolenza e oscurità.
Su Classe C debutta una nuova generazione di sistemi telematici che, progressivamente, sarà introdotta anche su altri modelli con la Stella. Le principali novità comprendono, ad esempio, display di dimensioni maggiori, trasferimento della rubrica telefonica, visualizzazione SMS e riproduzione musicale wireless via Bluetooth oltre che un’interfaccia USB, collocata ora nel bracciolo centrale.
Il sistema multimediale Comand Online (di serie sulla versione Avantgarde) assicura per la prima volta l’accesso ad Internet. I Clienti possono navigare liberamente a vettura ferma oppure, utilizzando un servizio online Mercedes-Benz con pagine che si caricano molto rapidamente, anche durante la marcia. I servizi integrati comprendono, tra gli altri, le previsioni meteo e la ricerca di destinazioni speciali attraverso Google, nonché la possibilità di scaricare un percorso precedentemente configurato sul PC tramite Google Maps e inviato all’auto. Anche la navigazione di Comand Online è stata ampliata con l’aggiunta di nuove funzioni. Una novità è la rappresentazione 3D con plastici urbani tridimensionali. Le altre novità sono la possibilità di memorizzare percorsi effettuati e richiamarli successivamente, memorizzare destinazioni speciali personali o importarle mediante una memory card SD, nonché visualizzare quattro percorsi alternativi sulla mappa, compresa una variante dai consumi particolarmente bassi.
Con il Becker® Map Pilot, sulla Classe C è disponibile per la prima volta una soluzione di navigazione a prezzo vantaggioso per il modello base Audio 20 CD, che può anche essere montata a posteriori grazie alla predisposizione di serie per le versioni Executive ed Elegance. I vantaggi rispetto alle soluzioni after market sono, tra l’altro, i comandi integrati tramite il Controller centrale e il monitor dell’Audio 20, nonché l’alloggiamento discreto all’interno del box portaoggetti sulla plancia e la possibilità di scaricare gli aggiornamenti attraverso un portale Internet dedicato.

Print Friendly, PDF & Email