Home > Automotive > Test 24 ore di Le Mans: otto ore di lavoro intenso

Test 24 ore di Le Mans: otto ore di lavoro intenso


Domenica 24 aprile, la nuova Peugeot 908 ha percorso per la prima volta i 13,629 chilometri del circuito di Le Mans. Il team Peugeot–Total ha completato il programma di test previsto e tutti i piloti del Leone hanno potuto svolgere i propri turni di guida.
Oltre ai “veterani” Bourdais, Davidson, Gené, Lamy, Minassian, Montagny, Pagenaud, Sarrazin, Wurz, ha debuttato sul circuito della Sarthe il ventitrenne Jean-Karl Vernay, nuovo pilota di riserva di Peugeot, che ha completato i dieci giri necessari per qualificarsi alla 24 Ore.
“Ho fatto undici tornate, ho guidato senza esagerare. Il circuito non è difficile da memorizzare, quella che è sorprendente è la differenza di velocità tra le vetture delle diverse categorie, mi ci dovrò abituare…quel che è sicuro è che avrei continuato a stare in pista per ore” ha commentato il giovane driver.
La 908 n°7 è stata la vettura che in assoluto ha girato di più in pista, con l’obiettivo di accumulare il massimo chilometraggio possibile per metterne a prova l’affidabilità. La n°7, infatti, era già stata protagonista di un’intensa giornata di test di durata la settimana precedente a Aragon. Nicolas Minissian: “L’input che avevamo era rimanere il più possibile sul circuito. Lo abbiamo fatto e abbiamo raccolto un sacco di informazioni. Non abbiamo effettuato regolazioni particolari sulla n°7 ma le prestazioni sono state comunque confortanti”.
Bruno Famin, Direttore Tecnico Peugeot Sport: “Abbiamo svolto il programma di lavoro che avevamo pianificato. La 908 n°7, sommando i 117 giri di oggi e quelli fatti nei precedenti test di Aragon, ha superato abbondantemente il chilometraggio abituale della 24 Ore di Le Mans. Sulle altre vetture ci siamo concentrati, invece, sul set-up. Nel suo insieme è stata una giornata di test molto produttiva”.
Olivier Quesnel, Direttore Peugeot Sport: “Siamo riusciti a coniugare sia durata/affidabilità sia a ottenere delle buone prestazioni. Abbiamo ottenuto una serie di informazioni che ci permetteranno di arrivare alla 24 Ore di Le Mans con le vetture al top…i risultati ottenuti da noi e dai nostri avversari in questa sessione di test ci hanno dimostrato, ancora una volta, che quest’anno la gara sarà molto combattuta”.
Sessione 1 :
1: Audi R18 TDI n°1, 3’27’’900, 50 giri
2 : Audi R18 TD1 n°2, 3’28’’503, 38 giri
3 : Audi R18 TD1 n°3, 3’30’’382, 45 giri
4 : Peugeot 908 n°8 (Sarrazin, Davidson), 3’30’516, 43 giri
5 : Peugeot 908 n°7 (Minassian, Gené), 3’32’549, 59 giri
6 : Peugeot 908 n°9 (Wurz, Bourdais), 3’32’578, 32 giri
7 : Peugeot 908 HDi FAP – Oreca n°10 (Lapierre, Duval), 3’34’’317, 46 giri
8 : Pescarolo Judd n°16, 3’37’’640, 43 giri
9 : Rebellion Lola n°12, 3’38’’537, 34 giri
10 : Rebellion Lola n°13, 3’40’’264, 19 giri…
Sessione 2 :
1 : Audi R18 TD1 n°3, 3’27’’687, 46 giri
2 : Audi R18 TDI n°1, 3’27’’815, 29 giri
3 : Peugeot 908 n°8 (Montagny, Sarrazin), 3’27’’876, 37 giri
4 : Audi R18 TD1 n°2, 3’27’’878, 32 giri
5 : Peugeot 908 n°9 (Bourdais), 3’28’’304, 21 giri
6 : Peugeot 908 HDi FAP – Oreca n°10, 3’31’’141, 56 giri
7 : Peugeot 908 n°7 (Lamy, Vernay, Pagenaud), 3’32’’860, 58 giri
8 : Pescarolo Judd n°16, 3’36’’583, 42 giri
9 : Rebellion Lola n°12, 3’37’’809, 31 giri…
10 : Rebellion Lola n°13, 3’38’’716, 15 giri
Classifica generale
1 : Audi R18 TD1 n°3, 3’27’’687, 62 giri
2 : Audi R18 TDI n°1, 3’27’’815, 48 giri
3 : Peugeot 908 n°8, 3’27’’876, 80 giri
4 : Audi R18 TD1 n°2, 3’27’’878, 50 giri
5 : Peugeot 908 n°9, 3’28’’304, 43 giri
6 : Peugeot 908 HDi FAP – Oreca n°10, 3’31’’141, 78 giri
7 : Peugeot 908 n°7, 3’32’’549, 117 giri
8 : Pescarolo Judd n°16, 3’36’’583, 65 giri
9 : Rebellion Lola n°12, 3’37’’809, 60 giri
10 : Rebellion Lola n°13, 3’38’’716, 26 giri
Prossimo appuntamento il 6 e 7 maggio con la 1000 km di Spa-Francorchamps (seconda tappa della ILMS – Intercontinental Le Mans Series).

Print Friendly, PDF & Email