Home > DueRuote > Moto > MotoGp: a Silverstone resuscita Lorenzo

MotoGp: a Silverstone resuscita Lorenzo

Gara affascinate al Gran Premio di Gran Bretagna dove Jorge Lorenzo su Yamaha torna a vincere dopo una bagarre con Marquez all’ultima staccata. Pedrosa parte male, recupera e si “accontenta” del terzo posto. Medaglia di legno, ancora una volta, per il nostro centauro Valentino Rossi dopo una lotta con le Honda di Bautista e Bradl

podio

Ore 14.00: parte in pole position il solito “piccolo diavolo”, non in perfette condizioni per una caduta nel warm-up mattutino, dove ha riportato una lussazione alla spalla sinistra. Secondo Jorge Lorenzo seguito da Cal Crutchlow, entrambi su Yamaha. Seconda fila composta da Bradl e Pedrosa su Honda e dal nostro Valentino Rossi al sesto posto su Yamaha.

Al semaforo verde parte forte Lorenzo che si posiziona subito in testa seguito da Marquez. Per il terzo posto è bagarre tra Pedrosa, Rossi, Bautista e Bradl. Ma “El Pedro” mostra la sua classe e comincia a girare su giri record, recupera i 2 secondi di svantaggio e si mette in scia al compagno di box che a sua volta tallona il codone di “Martillo”. I tre, come un trenino, mantengono ognuno le proprie posizioni, ma a tre giri dalla fine “il piccolo diavolo” passa al comando con un sorpasso dei suoi… Ma “Martillo” Lorenzo non ci sta… rimane attaccato alla ruota posteriore del connazionale e non lo lascia sfuggire. Ultimo giro da “cardiopalma”: Lorenzo risponde, ma Marquez tiene duro in due occasioni, la lotta è dura e alla fine “Martillo” entra in staccata e sfrutta la traiettoria interna per uscire più veloce dalla curva e va a vincere una gara quasi al fotofinish. Ottima performance del “piccolo diavolo” che mantiene un secondo posto che vale oro visti anche i guai fisici patiti. Marquez stacca così il rivale Pedrosa di altri 4 punti, portando il distacco a quota 30, e mantenendo la leadership della classifica mondiale. “El Pedro” arriva terzo, anche lui a pochissima distanza dal duo di testa, ma dopo un recupero record diventa decisamente troppo rinunciatario. Conquista per l’ennesima volta il quarto posto Valentino Rossi, che la spunta su Alvaro Bautista all’ultima curva…

Gara emozionante e avvincente, grazie ai primi due che hanno dato spettacolo divertendo moltissimo i propri tifosi e tutto il mondo motociclistico. Il Mondiale vede, per ora, nuove luci e speranze dopo questa performance di Lorenzo che può ancora battersi con i connazionali per la vittoria finale. Prossimo appuntamento il 15 settembre a Misano, dove il nostro Valentino sicuramente potrà creare qualche scompiglio tra i tre moschettieri spagnoli sfruttando il fattore casalingo.

I commenti a caldo dei protagonisti

Jorge Lorenzo: “Sono molto emozionato per questa vittoria che è costata molto sforzo e sacrificio, soprattutto per i momenti brutti per via dell’infortunio. È molto difficile battere Marc e il suo team, sono molto soddisfatto per la vittoria oggi anche perché Marquez non molla mai.”

lorenzo

Marc Marquez: “Sono molto contento per come è andata la gara, mai ho duellato con Lorenzo in questo modo. Sono andato un po’ largo all’ultima curva e lui è riuscito ad infilarmi. In ogni caso sono 20 punti molto importanti per la classifica mondiale visto anche il dolore che avevo alla spalla. Ci rifaremo sicuramente a Misano.”

marquez

Dani Pedrosa: “Ho fatto una non buona partenza, mi sono ritrovato molto indietro e questo ha compromesso la mia gara. Ho provato a tirare e recuperare, mi sono avvicinato ma la gomma posteriore si era scaldata molto. Ho provato a farla freddare ma non riuscivo a entrare ed uscire veloce per effettuare un sorpasso vincente. Speriamo che la prossima volta riusciamo ad ottenere risultati migliori fin dal venerdì delle prove.”

pedrosa

Valentino Rossi: “Scoccia arrivare per la terza volta quarti; praticamente sono quello che arriva alla festa e non lo fanno entrare… I tre davanti sono molto forti e riescono ad andare via i primi giri dove io soffro con le gomme troppo morbide, però stiamo andando verso la giusta direzione e non siamo troppo lontani. Ci manca poco per fare quel passetto decisivo per allinearmi a loro. Nel frattempo mi tengo in allenamento con Bautista per l’ultimo giro quando tornerò in lotta con i primi. Ora aspettiamo Misano dove vado molto forte. E’ un circuito che mi piace e dove sono andato a podio anche con la Ducati. Oltretutto è vicino a Tavullia.

rossi

Stefano Rondinelli

ordine Arrivo (Page 1)

gilrs

classificaMondiale (Page 1)

classificaMondiale (Page 2)

Print Friendly, PDF & Email