Home > DueRuote > Moto > MotoGp: Indianapolis è pronta ad accogliere la classe regina

MotoGp: Indianapolis è pronta ad accogliere la classe regina

Dopo tre settimane di stop, domenica 18 agosto, la MotoGp torna a correre e di nuovo negli Stati Uniti d’America. Lo fa con il “Red Bull Gran Prix” di Indianapolis, valido per il decimo round del mondiale di questa prestigiosa categoria

CopertinaIndy

Circuito storico nato nel 1909, famosissimo in tutto il mondo per essere uno degli “ovali” più celebri e veloci dove si corre la 500 Miglia di Indianapolis, una delle gare più antiche del mondo, e lo spettacolare campionato americano NASCAR. Dal 2008 il tracciato è stato ampliato inserendo all’interno del classico ovale una pista adatta alla Formula Uno e al Motomondiale, lasciando solo il rettilineo box e parte della prima curva a 90°. Il tracciato di Indy è uno dei pochi che gira in senso antiorario e che ha una tribuna che circonda quasi tutta la pista che rende ben visibile quasi tutto il tracciato.

Si ritorna dopo tre settimane di stop dove qualcuno è andato in vacanza mentre altri hanno continuato a lavorare. Una di queste è la Yamaha, impegnata per sviluppare il nuovo cambio seamless per migliorare le prestazioni della sua M1. Lorenzo e Rossi hanno effettuato dei test a Brno la scorsa settimana ottenendo, pare, ottimi risultati ma questa nuova novità tecnica, già usata dalla Honda da circa due anni, sarà introdotta soltanto quando si potrà cambiare il motore alla M1.

Molte le trattative in corso, Indy è diventato ormai un appuntamento di conferme e trasferimenti di sella per il 2014. Cal Crutchlow approda in Ducati ufficiale, mentre lo spagnolo Alex Espargarò farà parte del team Tech 3 Yamaha. Ancora incerta la situazione di Nicky Hayden e di altri piloti che aspettano l’affermazione del regolamento da parte della Dorna per il 2014. Per ora godiamoci questo avvincente gran premio e vediamo quale potrebbe essere il pilota da battere su questo storico tracciato.

Marc Marquez

marquez

“Il piccolo diavolo” è leader della classifica mondiale, arriva da due gran premi vinti con grande slancio, ma grazie anche ai “clavicolati” Dani Pedrosa e Jorge Lorenzo infortunati in Germania. Ora siamo alla resa dei conti: dovrà dimostrare il suo valore perché i suoi connazionali torneranno alla ribalta e in forma… Lui su questa pista vinse nel 2010 con la 125. Confermerà il suo grande talento? Staremo a vedere…

Dani Pedrosa

pedrosa

“El Pedro” torna dopo tre settimane con condizioni di salute decisamente buone. Deve colmare il divario con il compagno di box per non mandare il mondiale in fumo. Il distacco è di 16 punti quindi Marquez non deve assolutamente prendere il largo. Finora qui ad Indianapolis ha ottenuto una vittoria e un podio quindi potrebbe sicuramente ripetersi… Forza “El Pedro”.

Jorge Lorenzo

Lorenzo

Il Campione del Mondo in carica è reduce dal massacrante infortunio alla clavicola che ha compromesso la sua corsa al mondiale. Rimane terzo in classifica ed arriva in America con una forma fisica migliore, ma staccato di 26 punti dal leader. Ma “Martillo” è sempre pronto a nuove sfide. Qui ad Indy vinse una gara ed ottenne un podio… potrebbe essere l’uomo da battere!

Valentino Rossi

Rossi

Dopo il terzo posto di Laguna Seca, Vale sembra aver migliorato il feeling con la sua moto. Si procede a piccoli passi e sembra che piano piano le cose funzionino meglio. Qui ha ottenuto una sola vittoria ed un podio. Tutto può succedere, speriamo che un po’ di riposo e le nuove soluzioni tecniche aiutino il campione di Tavullia per un proseguimento del mondiale ad altissimo livello… Dai Vale!

Cal Crutcholw

Crutchlow

È stato per molto tempo l’uomo del mercato Motogp. Finalmente si è giunti ad una conclusione: Cal ha firmato un contratto milionario con Ducati per il biennio 2014/2015, rivestendo finalmente i panni di pilota ufficiale. Per ora, visto il buio della casa di Borgo Panigale, ci chiediamo se Cal abbia fatto la scelta giusta. Ma ovviamente è ancora presto per esprimere pareri! Per ora arriva a questa gara con una salute migliore e potrebbe essere un “osso duro” nonostante la stella britannica non abbia mai brillato su questo circuito. Comunque spesso ha smentito tutti… Vedremo!

Ducati

Ducati

Andrea Dovizioso è un grande lavoratore. I problemi li conosce bene, ora spetta alla Casa madre risolverli. La Desmosedici soffre un po’ il circuito di Indianapolis ma gli occhi saranno puntati su di lei e soprattutto su Nicky Hayden, pilota americano che dovrà trovare una sella per il prossimo anno, quindi potrebbe sfruttare il fattore casalingo per ottenere risultati di rilievo e strappare un buon contratto per il 2014. Ritorna su una Ducati Ben Spies assente da inizio stagione per un infortunio. Anche lui giocando in casa potrebbe essere incisivo. Si attendono conferme! 

Stefano Rondinelli

 

 Orari TV [Red Bull Gran Prix” di Indianapolis, Stati Uniti 2013]

cartinaPista

VENERDÌ 16 AGOSTO 2013

Prove libere 1: ore 15.55, Diretta Italia 2

Prove libere 2: ore 20.05, Diretta Italia 2

 Gilrs1

SABATO 17 AGOSTO 2013

Prove Libere 3: ore 15.55, Diretta Italia 2

Prove Libere 4: ore 19.30 , Diretta Italia 1

Qualifiche ore: 20.10, Diretta Italia 1 e Italia 2

 Glirs2

DOMENICA 18 AGOSTO 2013

Warm-up: ore 15.40, Diretta Italia 2

Gara: ore 20.00, Diretta Italia 1 e Italia 2

scheda 1 brembo

scheda 2 brembo

Print Friendly, PDF & Email