Home > Automotive > «Mille»: ecco il tormentone estivo di Ford

«Mille»: ecco il tormentone estivo di Ford

Il motore Ford EcoBoost 1.0 è il protagonista della nuova campagna estiva Ford: la promozione esalta la versatilità, la tecnologia e l’affidabilità di questo innovativo propulsore, disponibile a bordo sia di auto compatte che di vetture di dimensioni superiori

1.0L-EcoBoost-range

All’inizio, non ci credeva nessuno. Possibile – si diceva – che un motore di soli mille cm3, e per di più a tre cilindri e a benzina, possa muovere anche familiari di tutto rispetto (come la Focus SW) e, addirittura, delle vetture monovolume che, pur non esagerate, sono di dimensioni tutt’altro che indifferenti? Mai ipotecare il futuro: il nuovo EcoBoost 1.0, lanciato nel 2012, ha dimostrato un’incredibile versatilità su qualsiasi veicolo, centrando in pieno gli obiettivi dei progettisti, che volevano realizzare un motore “cross-carline”, ovvero destinato a una gamma il più possibile eterogenea e trasversale.

Il piccolo tricilindrico EcoBoost 1.0 ha così guadagnato una serie di commenti talmente positivi dalla stampa specializzata, al punto che la nuova campagna Ford si basa proprio su questo incredibile entusiasmo, e la carica innovativa della tecnologia. Apprezzamenti confortati per aver portato a casa, per due anni di seguito, l’ambito premio internazionale «Motore dell’Anno».

IEOTY2013-Event_01

La promozione Ford Italia per luglio e agosto evidenzia, grazie alla soluzione IdeaFord, la fiducia che Ford ripone nell’affidabilità e nella capacità di conservare nel tempo il valore residuale delle vetture dotate di EcoBoost. Il modello «IdeaFord», introdotto nel 1995 in Italia da Ford e subito imitato dalle altre Case, si basa sulla formula innovativa «Red Carpet Lease», nata nel 1992 negli USA. Il concetto base del modello è quello di garantire e tutelare la sicurezza del proprio acquisto nel tempo, indipendentemente dalle condizioni del mercato. 

La tecnica di un propulsore geniale!

L’EcoBoost 1.0 è un compatto motore a 3 cilindri in linea: un piccolo concentrato di tecnologia, che unisce i consumi ridotti e l’efficienza di un’unità di cubatura ridotta alle prestazioni e al comfort di motori di cilindrata superiore. Turbo, iniezione diretta e fasatura variabile delle valvole: un combinato disposto di assoluta efficienza, che rende l’EcoBoost 1.0 capace di erogare fino a 125 cavalli e 170 Nm di coppia (200 Nm con la funzione Overboost), disponibile fin dai 1.450 giri e senza vibrazioni (attenuate da un grande volano a massa eccentrica). Il tutto, mantenendo bassi i consumi grazie alla progettazione a basso attrito degli elementi in movimento, alla pompa dell’olio a regime variabile e a una gestione avanzata del controllo della temperatura. Ford-EcoBoost-Engine_01

Fra gli atout dell’EcoBoost, c’è anche l’iniezione diretta (iniettori a 6 fori con possibilità di multi-iniezioni in un solo ciclo): il carburante iniettato ad alta pressione si nebulizza meglio, e sprigiona il 25% di potenza in più con la stessa quantità di benzina. Il doppio variatore di fase (in aspirazione e scarico) permette di anticipare o posticipare l’apertura e la chiusura delle valvole (4 valvole per cilindro) favorendo una maggior ripresa e reattività del motore ai medi regimi.

DSCN8612

Tutte qualità che rendono l’EcoBoost 1.0 adatto sia ad auto compatte come la Fiesta e la B-Max, che alle vetture di dimensioni superiori: come ricordavamo in apertura, questo geniale propulsore è infatti disponibile anche su Focus, C-Max e addirittura sulla monovolume a sette posti C-Max7: chi cerca una «family car» spaziosa, e dai consumi ridotti, non deve necessariamente rinunciare alle prestazioni e al piacere di guida.

DSCN8541 b

L’elasticità e la brillantezza dell’EcoBoost 1.0 hanno permesso all’innovativo motore di battere, montato a bordo della Focus, ben 16 record mondiali di velocità, sia massima che media, stabiliti nel 2012 in Francia (circuito di Mortefortaine) e omologati internazionalmente dalla FIA.

Intendiamo mettere i vantaggi della tecnologia EcoBoost al servizio dei nostri clienti”, ha dichiarato Domenico Chianese, Presidente e Amministratore Delegato di Ford Italia. “L’EcoBoost 1.0 3 cilindri è il motore che oggi offre a tutti la possibilità di scegliere in modo intelligente, portando i consumi e i costi di gestione ai massimi livelli di efficienza, senza la necessità di ricorrere a propulsioni alternative molto più costose e senza scendere a compromessi sul piacere di guida”. 

Ford-EcoBoost-Focus_19

Versioni e modelli

EcoBoost 1.0 è attualmente disponibile su Fiesta e Focus (cinque porte e station wagon), e sulle monovolume B-Max e C-Max, in due «tagli» di potenza, eroganti rispettivamente 100 e 125 cavalli.

FordFiesta2 b

Solo su Fiesta è offerto il solo motore 100 cavalli. I consumi medi per 100 km variano dai 4,3 litri ai 5,1 delle monovolume, mentre le emissioni di CO2 spaziano tra i 99 g/km della Fiesta ai 129 delle monovolume. Interessanti i dati di velocità massima: dai 174 del C-Max 100 cavalli, ai 193 della Focus. Cambi manuali a 6 marce sulle versioni più prestazionali, e tempi da 0 a100 km/h da 11,2 a 13,2 secondi. 

Un motore ambientalista

Gli impianti di produzione motori di Colonia e Craiova sono stati completamente rinnovati per implementare le avanzate tecnologie di produzione del motore EcoBoost 1.0, che permettono inoltre di ridurre l’impatto ambientale, per esempio grazie alla riduzione dell’acqua necessaria al raffreddamento dei componenti in alluminio in fase di realizzazione.

Per la produzione è stata inoltre implementata una procedura di test a freddo, che consente di provare i motori senza accenderli, riducendo del 66% sia i consumi che le emissioni di CO2 locali. A Colonia, l’energia elettrica impiegata dalla struttura proviene esclusivamente da fonti rinnovabili, come le tre centrali idroelettriche in Norvegia e Svezia che forniscono energia pulita all’impianto. 

Il futuro

Il target di Ford è quell’ampia fascia di clientela che, pur percorrendo meno di 20 mila km annui, si orienterebbe tradizionalmente verso un motore diesel, ma che proprio per i consumi contenuti, e i costi di gestione inferiori alla motorizzazione diesel e dal prezzo iniziale più basso, potrebbero intravedere nel tricilindrico EcoBoost la scelta giusta.

Ford-EcoBoost-Engine_09
Ford triplicherà l’attuale produzione degli efficienti motori a benzina dell’intera famiglia EcoBoost, passando dalle 141.000 unità del 2011 a 480.000 entro il 2015. Grazie a questo incremento, nel 2015 saranno 300.000 le vetture che monteranno l’EcoBoost 1.0 a tre cilindri. Nel primo trimestre del 2013, nei principali 19 mercati europei, l’EcoBoost 1.0 è stato scelto dal 42% dei clienti che hanno acquistato una B-Max, dal 30% dei clienti Focus, e dal 24% dei clienti Fiesta.

La trasversalità di questo motore lo porterà, entro quest’anno, a equipaggiare anche il SUV compatto EcoSport. In futuro arriverà anche sulla nuova generazione di Mondeo e a bordo di veicoli commerciali come il Transit Connect, il Transit Courier e le relative versioni per trasporto persone Tourneo Connect, Tourneo Connect7 (a sette posti) e Tourneo Courier.

Alessandro Ferri

Print Friendly, PDF & Email