Home > Automotive > Auto > Opel Insignia restyling

Opel Insignia restyling

Rinfrescata stilistica per l’ammiraglia della casa, che ha ora un motore da 3,7 l/100 km

opel-insignia-restyling-2013-0

L’auto che ha segnato il punto di svolta stilistico (e qualitativo) del marchio Opel si rinnova. A 4 anni di distanza dal lancio, la Insigna si presenta con una veste più elegante e moderna: ha una griglia cromata più ampia, listelli cromati e  gruppi ottici dal nuovo design, che possono (nel top di gamma) ospitare proiettori bi-xeno con fari autoadattivi AFL+ mentre di serie ci sono le luci diurne a Led

Ha il “touch pad”

Anche al posteriore cambia il disegno dei fari (anche questi a Led), che adesso inglobano una barra cromata che alla sua estremità ingloba le luci di retromarcia. All’interno un nuovo sistema di infotainment, con schermo centrale da 8 pollici e  touch pad col quale si controlla navigatore, radio e le varie connessioni per smartphone, ma cambia anche la disposizione dei comandi e la strumentazione.

Diesel da record

Sul fronte motori da segnalare il nuovo 2.0 turbodiesel da 140 cv e 370 Nm che consuma appena 3,7 l/100 km ed emette 99 g/km di CO2 e il 1.6 Turbo SIDI (Spark Ignition Direct Injection) da 170 cv e 280 Nm di coppia massima, ma c’è anche una versione bifuel benzina/GPL da 140 cv. In vendita da fine settembre, la nuova Insigna è declinata in versione berlina e Sport Tourer.

Redazione Motori360

Print Friendly, PDF & Email