Home > DueRuote > Moto > MV Agusta F4 2013

MV Agusta F4 2013

Tecnologica e raffinata, questa iper-sportiva costa meno di 17mila euro

mv-agusta-f4-abs-2013 (2)

La rivoluzione firmata MV inizia dalla nuova F4, una supersportiva che appartiene ad una famiglia di purosangue, della quale fanno parte anche F4R e F4RR. Tutte mantengono lo stesso DNA ma ognuno di loro ha caratteristiche tecnologiche e stilistiche diverse. Analizziamo in generale la nuova F4 e le differenze con le sorelle gemelle.

Design

L’estetica, piatto forte di MV, è sempre più affascinante, la versione 2012, poi, è stata rivista e migliorata con piccoli tocchi di classe che rendono questo nuovo modello un design meraviglioso e contagioso per la sua bellezza, una moto che ipnotizza lo sguardo e toglie il fiato. Sono cambiate le grafiche mantenendo il classico colore grigio-rosso MV ma con un nuovo stile; tra le colorazioni spicca l’inedito bianco perla. Oltre a queste piccole migliorie, la F4 viene resa più bella grazie ai nuovi gruppi ottici disposti sullo spoiler che delimita l’airbox anteriore donando il frontale di un look moderno e valorizzando ancora di più questo componente aerodinamico I gruppi ottici hanno illuminazione a guida-luce capace di rendere più visibile il veicolo sia di giorno che di notte, tecnologia questa che è’ stata inserita anche nel gruppo faro posteriore. Nuovo il design dei cerchi resi più snelli con delle razze sottili e di una finitura argento raffinata, nelle F4R e F4RR oltre a mantenere lo stesso design sono state alleggerite riducendo di poco lo spessore ed utilizzando una migliore forgiatura della lega di alluminio migliorando le performance di questa moto.

mv-agusta-f4-abs-2013 (3)

Propulsore

Il motore è stato concepito ed assemblato totalmente in modo artigianale, ogni componente è stato misurato con estrema precisione per garantire la perfetta uniformità e le massime prestazioni. Il 4 cilindri in linea è stato evoluto con la tecnologia “Corsa Corta” che è stata contenuta in 50,9 mm, il regime di intervento è stato innalzato fino ai 14.000 giri/min solo per la versione RR. Rivisto il sistema della distribuzione: le valvole di aspirazione e scarico invece delle due molle precedenti ora si passa ad una, migliorando il peso delle masse in movimento a vantaggio di un maggior numero di giri del motore. Inoltre, solo per la versione F4 RR, le bielle sono trattate in titanio soluzione usata solo nelle moto da gran premio che rende questo modello l’unico in produzione ad usare questa tecnologia. Ridisegnato il circuito dell’olio sia all’interno che all’esterno dei carter, con l’obiettivo di rendere perfetta la lubrificazione delle bronzine a vantaggio di una migliore affidabilità, soprattutto in condizioni estreme. Il quattro cilindri MV è proposto con due differenti configurazioni di potenza: la F4RR con il record di 200,8 cavalli e le sorelle F4 e F4R con 195 cavalli. Il sistema di aspirazione si avvale del TSS a lunghezza variabile con corpi farfallati da 50 mm di diametro. Questo veicolo è dotato di ben quattro mappe che possono essere scelte per variare la guida in base al tipo di performance che si vuole da questa moto, molto interessante però la quarta che viene personalizzata in base a precise direttive del suo proprietario.

Sospensioni e ciclistica

mv-agusta-f4-abs-2013 (1)

Le sospensioni sono diverse per tutte e tre i modelli si parte con la versione meno “Racing” F4 che monta forcelle Mazzocchi all’anteriore e mono Sachs al posteriore, stessa configurazione delle forcelle per la F4R ma con la variante del Mono posteriore che diventa della Ohlins. Non manca ovviamente alla F4RR il tocco super-performante infatti questo modello monta le nuove sospensioni Ohlins a controllo elettronico dove il pilota può scegliere il setting premendo un semplice pulsante. Il sistema può essere gestito, sia dal software della moto che regola le sospensioni in

base all’erogazione motore, e isolare questo settaggio in modo autonomo dalle mappe motore; inoltre è possibile prevedere una gestione separata del freno idraulico in compressione e in estensione, mentre la personalizzazione del precarico molla è manuale. Stesso discorso riguarda l’ammortizzatore di sterzo che può essere gestito dal software ho in modo manuale.

Le caratteristiche del telaio non sono cambiate e sfruttano due diverse caratteristiche dove la sezione principale del telaio è in tubi di acciaio al CrMo ed è completata da due piastre in lega di alluminio leggero che chiudono inferiormente la struttura ospitando il monobraccio posteriore, il tutto è stato snellito nel peso, classica modifica di MV che cerca sempre di snellire le proprie moto. L’unica differenza tra le tre sorelle e’ caratterizzato dal fatto che il telaio della F4RR usa la tecnologia TIG saldatura a mano di nuova tecnologia e un acciaio più performante di elevate caratteristiche meccaniche.

Elettronica

Il sistema di controllo della trazione rimane il classico MVICS (Motor & Vehicle Integrated Control System) garantisce la gestione multimappa del motore e del cambio elettronico EAS ( Electronically Assisted Shift). Il componente essenziale è il Ride-by-Wire integrale il sistema per garantire la massima efficacia e sicurezza è ridondante: i dati che giungono da due potenziometri vengono incrociati con segnali analogici, un terzo sensore conferma la richiesta di chiusura completa del gas due sensori sono posizionati invece sui corpi farfallati. È stata sviluppata una nuova piattaforma inerziale con sensore di assetto che si avvale di tre giroscopi e tre accelerometri che fornisce alla centralina le informazioni in merito all’assetto del veicolo in ogni istante. L’intervento del controllo di trazione migliora grazie all’utilizzo della ruota fonica posta sull’anteriore, questo rende la nuova F4 più sicura e molto più facile nella guida. Il cambio elettronico è di serie su tutte le versioni rendendo veloce e semplice l’innesto delle marce senza il classico utilizzo della frizione. Il piatto forte di questa moto è nella mappa Custom che prevede la possibilità di crearsi una mappa a proprio piacimento agendo su cinque parametri: freno motore, risposta del motore, limitatore di giri, coppia massima, sensibilità del comando gas.

Freni

L’impianto frenante rappresenta il top tra le Supersportive la F4RR monta dei dischi da 320 mm di diametro con flangia frenante in acciaio, sono accoppiati alle nuove pinze Brembo M50, riferimento assoluto per prestazioni, peso e rigidità. Il posteriore monta una pinza a quattro pistoncini e dal disco di 210 mm di diametro. Su F4 e F4R le differenze sono nell’utilizzo di pinze monoblocco anch’esse Brembo, ma modello M4. Come al solito MV Agusta non si mancare nulla dotando questo modello dell’ottimo ABS sportivo disponibile su tutti i modelli F4.

mv-agusta-f4-abs-2013

Colorazioni e prezzi

La nuova gamma F4, composta dalle tre versioni è proposta per il 2013 con grafiche e colorazioni del tutto inedite. Ciascuna versione è disponibile in due combinazioni cromatiche dalla grafica delle carene diverse. I prezzi sono i seguenti:

F4 Bianco – Rosso/Argento € 16.990

F4 – Versione ABS € 17.990

F4 R Bianco – Rosso/Argento € 19.290

F4 R – Versione ABS € 20.290

F4 RR Bianco Perla/Nero – Rosso/Bianco € 24.290

F4 RR – Versione ABS € 25.290

Stefano Rondinelli

Scheda tecnica

Prodotta dal 2013

Tempi: 4

Cilindri: 4

Cilindrata: 998 cc

Raffreddamento: a liquido

Avviamento: Elettrico

Potenza: 195 cv (143,5 kW) a 13.400 giri/min (F4 e F4R);

201 cv ( 147,7 kW) a 13.400 giri/min (F4RR)

Marce: 6

Freni: D-D

Misure freni: 320-210 mm

Misure cerchi (ant. / post.): 17” / 17”

Normativa antinquinamento: Euro3

Altezza sella: 830 mm

Peso: 191 kg (F4 e F4R), 190 kg (F4RR)

Capacità serbatoio: 17 l

Segmento: Supersportiva 

Print Friendly, PDF & Email