Home > Automotive > Sébastien Loeb prova la 208 T16 Pikes Peak

Sébastien Loeb prova la 208 T16 Pikes Peak

Il pluricampione del mondo di rally si è misurato con la mostruosa 208 T16 da 875 cv

peugeot-208-t16-0

Sébastien Loeb e la Peugeot 208 T16 Pikes Peak, un’accoppiata esplosiva che promette scintille. Il prossimo 30 giugno,  si disputerà infatti la Pikes Peak International Hill Climb, la cronoscalata più famosa e affascinante del mondo, una gara di 20 km con arrivo in quota a 4.300 metri. E il pilota francese, sarà uno dei protagonisti più attesi.

Nessuna come lei

Ma nonostante la sua straordinaria abilità con un volante in mano, Loeb si sta allenando duramente alla guida di una vera e propria bomba su quattro ruote, un’auto preparata all’estremo in grado di erogare 875 cv e di bruciare lo zero-cento in 1,8 secondi. E il commento del pilota francese dopo essere sceso da questo mostro è stato: “Questa 208 T16 Pikes Peak è un razzo! Ha una potenza incredibile. All’inizio, sono rimasto stordito ogni volta che cambiavo marcia. I passaggi sono talmente bruschi che ci vuole un breve periodo di adattamento per anticipare i suoi strappi. Fortunatamente, dopo ci si abitua, ma all’inizio è davvero sconcertante“.

Meglio di una F1

E se un manico da guinnes dei primati (9 volte campione del WRC) è rimasto così impressionato da questa vettura, possiamo solo immaginare cosa voglia dire correre con questa 208 T16 a Pikes Peak con un burrone oltre ogni curva, nessun guard rail e l’obbligo di arrivare al traguardo… il prima possibile. Con le quattro ruote motrici e un turbo a dir poco impetuoso, Loeb considera quest’auto più estrema di una monoposto: “Una Formula 1 non eroga mai tutti i suoi cavalli, mentre qui, appena metti la prima: bam, bam, bam… la vettura scappa via subito. E mi ritrovo in sesta, a 240 km/h, in un batter d’occhio! Le frenate sono altrettanto impressionanti grazie al carico aerodinamico e ai pneumatici molto larghi. Questa 208 è un puro mix di tutto il meglio delle corse: molta aerodinamica, come in Formula 1, pneumatici larghi come nei prototipi, un differenziale come nel WRC… Ho già provato molti tipi di macchine da corsa, ma con questa provo sensazioni davvero molto diverse da tutto quello che ho conosciuto prima.” Ci sarà da divertirsi quest’anno in Colorado al Pikes Peak.

Redazione Motori360

Print Friendly, PDF & Email