Home > Automotive > Icona Vulcano

Icona Vulcano

Un progetto di hypercar italo-cinese per sfidare Ferrari e McLaren a colpi di cavalli

  • icona-vulcano-2013-1
  • icona-vulcano-2013-2
  • icona-vulcano-2013-4

 

Nonostante la crisi finanziaria, i super ricchi nel mondo aumentano a ritmo incessante e con loro cresce la domanda di vetture “iperboliche”. E così, dopo le recenti Ferrari LaFerrari, Lamborghini Aventador LP720-4 e McLaren P1, ecco l’ennesima hypercar da quasi mille cavalli: si chiama Icona Vulcano.

Un mix di capacità

La particolarità di questa potentissima sportiva sta nel DNA, che coniuga i geni – e che geni! – italiani (il suo motore è stato creato dall’ing. Claudio Lombardi), il design francese (curato da Samuel Chuffart) e i capitali cinesi. Lunga 445 centimetri, larga 194 e con un passo di 2.698 millimetri, la Vulcano pesa dai 1.595 kg (V12) ai 1.635 (V6). Monta pneumatici enormi, da 285 mm all’anteriore e 355 mm al posteriore su cerchi da 20 e 21 pollici e vanta un impianto frenante Brembo GT-R con dischi in carboceramica.

Anche lei ibrida

Due le versioni disponibili: la Icona Vulcano H-Competizione, dotata di un V6 biturbo accoppiato a due motori elettrici da 870 cv, in grado di scattare da 0 a 100 km/h in 2.9 secondi, con una velocità massima di 350 km/h e l’estrema Icona Vulcano H-Turismo V12 da 950 cv, che brucia lo zero-cento in 2 secondi netti ed esce dai 400 metri con partenza da fermo in 9,7 secondi.

Redazione Motori360

Print Friendly, PDF & Email