Home > Automotive > Skoda Superb e Superb Wagon restyling

Skoda Superb e Superb Wagon restyling

Le nuove versioni del modello top ceco-tedesco saranno commercializzate in Europa da fine giugno

  • nuova-skoda-superb-0
  • nuova-skoda-superb-1
  • nuova-skoda-superb-2
  • nuova-skoda-superb-3
  • nuova-skoda-superb-4
  • nuova-skoda-superb-5
  • nuova-skoda-superb-6
  • nuova-skoda-superb-7
  • nuova-skoda-superb-8
  • nuova-skoda-superb-9

 

Anticipando il Salone di Shanghai, Skoda svela una Superb profondamente rinnovata nella linea, nei motori e negli interni. Si tratta di un’offerta sostanzialmente nuova per un pubblico che, come è tradizione nella clientela della Casa ceco-tedesca, mira alla sostanza senza però trascurare una qualità di fondo che nel corso dei dodici anni di vita del modello, è stata costantemente migliorata tanto da poterne collocare gli standard al di sopra di quella della media di segmento. Questo grazie a grandi spazi, elevato livello di comfort, dotazioni di sicurezza al top e, tornando alla particolare tipologia di clientela, un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Esterni

Risalta immediatamente il nuovo frontale ed in particolare il rifacimento di calandra, paraurti, parafanghi anteriori e cofano. Lineari ma aggressivi la calandra a lamelle verticali contornata dai nuovi gruppi ottici (per la prima volta saranno disponibili fari bi-xeno con luci diurne a Led) ed il fascione inferiore con presa d’aria orizzontale e fendinebbia laterali.

Potremmo definire la fiancata morbidamente tesa, mentre le ampie superfici vetrate danno ariosità agli interni e permettono al guidatore di avere ampia visibilità ai fini della guida mentre ai passeggeri è riservata la possibilità di godere appieno del panorama non appena messe le ruote fuori città.

Anche la parte posteriore, anch’essa lineare e pulita, è stata profondamente rivista: nuovi anche i gruppi ottici a forma di “C” tipica del Marchio che sulla Superb sono a tre fasce di Led.

Meccanica

I nuovi propulsori della Superb consumano fino al 19% in meno rispetto ai precedenti, anche grazie al sistema start-stop e al dispositivo per il recupero dell’energia in frenata proposti di serie per tutte le motorizzazioni Diesel e per il motore di accesso alla gamma Superb, il 1.4 TSI 125 cv (92 kW).

L’aggiornamento dei propulsori ha prodotto una diminuzione nei consumi fino al 19% rispetto ai precedenti grazie anche al sistema start-stop ed al dispositivo per il recupero dell’energia in frenata, di serie su tutte le motorizzazioni Diesel e sul 1.4 TSI 125 cv, motore di accesso alla gamma Superb. Il consumo dichiarato della Superb GreenLine a gasolio nel ciclo combinato è di 4,2 litri/100 km (109 g/CO2/km); la 2.0 TDI da 140 cv (103 kW) è ora offerta anche nella versione 4×4, mentre il 2.0 TDI da 170 cv (125 kW) 4×4 può essere abbinato al cambio a doppia frizione DSG a 6 rapporti.

Interni

  • nuova-skoda-superb-interni-interior-1
  • nuova-skoda-superb-interni-interior-2
  • nuova-skoda-superb-interni-interior

 

Nuovi volanti a tre e quattro razze (nove combinazioni possibili), nuove scelte nei materiali e nei tessuti (disponibile inoltre, per la versione L&K, un nuovo abbinamento cromatico marrone/avorio). Per la prima volta è possibile, grazie a un apposito comando elettrico, spostare longitudinalmente il sedile del passeggero anteriore dalla parte posteriore dell’abitacolo.

Queste nuove Superb si distinguono anche per accorgimenti particolari, tipici del segmento premium, come l’alloggiamento dell’ombrello all’interno del pannello delle portiere anteriori o la Jumbo Box situata nella consolle centrale. Oltre al vano portaocchiali, altri vani portaoggetti sono stati ricavati nei pannelli delle portiere, sotto il sedile del passeggero anteriore e all’interno del bracciolo centrale del divano posteriore.

Inusuale la capacità del vano bagagli (595 litri per la berlina e di 633 per la Wagon, aumentabili, abbattendo i sedili posteriori, rispettivamente fino a 1.700 e 1.865 litri); notevole (e pratica) anche la soluzione TwinDoor che caratterizza il sistema di apertura – ora variabile – del bagagliaio. Si tratta di un brevetto ŠKODA, che consente l’accesso al vano bagagli aprendo solo la parte superiore del cofano (per sistemare oggetti di piccole dimensioni) o, in alternativa, di sollevarlo interamente – compreso il lunotto posteriore – in presenza di carichi più ingombranti; sempre in tema di flessibilità nell’utilizzo del bagagliaio spicca la disponibilità (a richiesta) del doppio piano di carico.

Sicurezza e comfort

In caso di incidente gli occupanti sono protetti da un pacchetto per la sicurezza passiva che comprende fino a 9 airbag, cinture di sicurezza a tre punti e poggiatesta regolabili in altezza; le berlina e wagon commercializzate nell’area comunitaria avranno di serie ESP, ABS e brake-assist mentre saranno optional l’Adaptive Frontlight System, che assicura un’ottima visibilità anche in caso di scarsa illuminazione esterna, il Driver Activity Assistant, che segnala al conducente la necessità di effettuare una sosta e l’Hill-hold Assistant che agevola le partenze in salita, senza bisogno di azionare il freno a mano.  La Superb ha superato i crash test Euro NCAP con 5 stelle.

Sotto il profilo del comfort nella guida e, più in generale, a bordo, va sottolineata l’offerta dell’Automatic Parking Assistant, sistema di assistenza al parcheggio che agevola l’ingresso e l’uscita dal “posto” parallelamente alla carreggiata ma anche in retromarcia a “spina di pesce”, il KESSY (Keyless Entry Start and Exit System), dispositivo di accesso alla vettura e avviamento del motore senza l’inserimento della chiave, il tetto ad azionamento elettrico (nel caso della berlina, integrato con celle solari foto voltaiche), le diverse opzioni per gli impianti di climatizzazione e 4 moderni sistemi di infotainment il cui top di gamma (Columbus) ha un display touch-screen a colori da 6,5” e 30 GB di memoria integrata.

Redazione Motori360

 

 

Print Friendly, PDF & Email