Home > Cielo > Italia-Cina: matrimonio indissolubile… anche in aereo!

Italia-Cina: matrimonio indissolubile… anche in aereo!

Air China, China Eastern, Hainan Airlines le principali compagnie aeree in attività. Il volo diretto da Roma Fiumicino per Guangzhou, la dimostrazione palese di un lungo, inarrestabile sodalizio tra questi due importanti Paesi. Business, scambi commerciali, trasporti e turismo, il grande sodalizio affaristico tra Italia e Cina

25 i voli settimanali per diverse destinazioni. Pechino, Shanghai, Wenzhou, Canton, Wuhan, Xi’an, Chongqing, Haikou. Air China, China Eastern, Hainan Airlines le principali compagnie aeree, in attività e continuo movimento. Ultimo arrivato, il volo diretto da Roma Fiumicino-Aeroporto Leonardo Da Vinci per Guangzhou. Tratta conquistata dalla China Southern Airlines; qest’ultimo inaugurato lo scorso 13 luglio al Terminal 3, International Flights, dello stesso scalo aeroportuale romano.

750.000 i passeggeri trasportati dalle compagnie aeree in volo, da Roma verso il Paese della Grande Muraglia. Un incremento dei voli internazionali, circa il 10%, registrato lo scorso anno e nettamente superiore al 2016. Le tratte internazionali dalla Città Eterna, destinazione le principali città cinesi, hanno visto accrescere la loro frequenza del 13.5%. Un dato considerato superiore, addirittura anche in rapporto a quanto stimato dal mercato del trasporto aereo cinese. Nel biennio 2016-2017, aumentati del 4% i passeggeri che salgono sulle compagnie di linea cinesi per dirigersi nelle città con occhi a mandorla oppure dallo stesse città verso la «Caput Mundi». Il traffico merci sta aumentando con un valore che, negli ultimi due anni, ha toccato il 30%.

L’ultimo rapporto di cui si è parlato lunedì 16 luglio, nel corso della giornata di lavori svoltasi presso l’area E di imbarco voli internazionali extra Schengen, al momento indica 30mila tonnellate di merci che viaggiano tra l’Italia e la Cina. Dimostrazione palese di una forte relazione tra una nazione, 30 anni or sono realtà emergente – oggi una potenza mondiale sotto l’aspetto economico-finanziario e del business – e il nostro stivale; quest’ultimo attualmente ancora in preda ad una crisi economico-sociale che non vuole conoscere fine, al tempo stesso considerato, ancora, un non indifferente punto di riferimento per quanto concerne relazioni, scambi commerciali e partnership a scopo turistico.

L’ultima novità venuta alla luce…, il volo diretto della China Southern Airlines, Roma-Guangzhou CAN, rafforza all’ennesima potenza lo stretto sodalizio tra questi due paesi; storicamente e culturalmente molto diversi, ma uniti dalla voglia di veder crescere e sviluppare maggiormente la propria rete internazionale di rapporti economici e di affari. Il nuovo volo parte dall’Aeroporto Leonardo da Vinci per la località cinese alle 11.30, ora italiana, giungendo a destinazione per le 05.20 ora locale cinese. Da Guangzhou CAN l’aereo si alza alle ore 00.40 locali per giungere a Roma, alle 07.20 ora locale. Circa 12 ore di volo separano la Città dei leggendari Sette Re romani dall’ex Impero Cinese. Sei le tratte settimanali da Roma per Guangzhou con un aeromobile modello CZ 661.

China Southern Airlines, rispetto alle dirette connazionali concorrenti, si conferma una delle più grandi aziende di trasporto aereo. Numerosa la flotta a disposizione, altrettanto numerosi i passeggeri che la scelgono per il loro viaggio: 770 gli aerei utilizzati in totale, circa 2.000 i voli giornalieri che attraversano il «cielo dagli occhi a mandorla», 208 le destinazioni all’interno della Cina. Oltre la Grande Muraglia, la China Southern Airlines arriva ovunque: America, Europa, Oceania e resto dell’Asia. Esattamente sono 177 i paesi collegati, 1.062 le destinazioni in totale. Numeri che trasmettono solo immensa soddisfazione, non solo dentro le Mura di casa. Anche ADR, Aeroporti di Roma, applaude con altrettanta soddisfazione e «benedice» questa nuova tratta appena inaugurata.

Il raddoppio di attività sullo scalo di Fiumicino da parte di China Southern, conferma una lunga partnership con Aeroporti di Roma iniziata a fine 2015, quando furono inaugurati i primi voli da Fiumicino per Guangzhou via Wuhan. L’aumento di frequenze di China Southern per Guangzhou conferma l’importanza della Cina come mercato strategico per Roma Fiumicino. Nel 2017 c’è stato un aumento di passeggeri tra Roma e la Greater China del 10%. Numeri importanti – come sottolinea Federico Scriboni, Head of Airline Traffic Development di ADR – che derivano anche dalla costante ricerca di alti standard qualitativi e operativi che guidano la strategia di ADR nel fornire servizi a passeggeri e vettori. L’Aeroporto Leonardo da Vinci ha infatti recentemente conseguito il «Best Airport Award 2018» che si aggiunge ai riconoscimenti già ottenuti quest’anno come il «World’s Most Improved Airport», le 4 Stelle Skytrax, e il premio «Airport Service Quality Award» di ACI Europe”.

L’ultima ciliegina sulla torta di ADR? Il Best Airport Award 2018, l’ennesimo importante riconoscimento, di cui ha parlato lo stesso Scriboni, il quarto ricevuto in quest’ultimo anno dallo Scalo Internazionale Capitolino, per l’accoglienza e l’alta qualità dei servizi che ogni giorno offre a tutti i suoi passeggeri, cinesi compresi. Gli obiettivi futuri per quanto concerne business ed incremento dei profitti? Troppo presto per parlarne, ma le prospettive promettono bene, a partire dall’aumento del turismo sull’asse italo-cinese. Il resto? Lo scopriremo strada facendo!

[ Marco Chinicò ]

Print Friendly, PDF & Email