Home > Cielo > Ala Rotante > VRT500 di Russian Helicopters all’HeliRussia 2018

VRT500 di Russian Helicopters all’HeliRussia 2018

Debutto di questo elicottero con 2 rotori coassiali che può trasportare 5 passeggeri alla velocità massima di 250 km/h per un range di 860 km con l’ambizione di posizionarsi ai vertici della categoria tra i velivoli ad ala rotante fino a 2.000 kg

Il concept del VRT500 era stato presentato a luglio 2017 al MASK, il Salone Internazionale dello Spazio e dell’Aeronautica presso l’aeroporto Zhukovsky nella regione di Mosca, suscitando molto interesse da parte degli operatori e potenziali clienti.

Ora, dopo pochi mesi, la versione definitiva ha fatto il suo debutto ufficiale all’HeliRussia 2018, il Salone riservato alle ultime novità tra i velivoli ad ala rotante che si è svolto la settimana scorsa al Crocus Expo di Mosca.

Il VRT500 è un velivolo monomotore con doppia ala rotante coassiale del tipo GA (aerogiro), cioè senza rotore di coda, prodotto da Russian Helicopters della holding Rostec State Corporation e sviluppato da VR-Technologies in collaborazione con i partner dell’Unione Europea.

Realizzato facendo largo uso di materiali compositi, il VRT500 ha una lunghezza di poco superiore agli 8 metri con una spaziosa cabina di 5,3 m3 che consente di ospitare comodamente 5 passeggeri oppure, nelle versioni da lavoro, 2 Euro-pallet con portata fino a 750 kg, per un peso massimo al decollo di 1.600 kg. 

Motorizzazioni affidabili

Per quanto riguarda il motore deve ancora essere deciso se adottare il Pratt & Whitney PW207 oppure il propulsore Arrius di Safran Helicopter Engines, ambedue già presenti su altri elicotteri russi della stessa categoria. Qualunque sia la scelta, il VRT500 consente una velocità massima di 250 km/h (crociera 225 km/h) con un raggio operativo di 860 km ad una quota massima di 6.000 metri.

Anatoly Serdyukov, Direttore della holding russa Rostec ha dichiarato: “Entriamo per la prima volta nel mercato degli elicotteri leggeri, un mercato molto competitivo che ci obbliga a massimizzare i requisiti in termini di qualità, affidabilità e capacità. Il VRT500 sarà dotato di un moderno sistema avionico interattivo e fornirà agli operatori prestazioni eccellenti a un prezzo interessante”.

Da parte sua il CEO di Russian Helicopters Andrey Boginsky ha aggiunto che il VRT500 è l’elicottero più grande della sua classe e sulla base dell’interesse dimostrato sia da parte degli operatori russi che stranieri, prevede di vendere circa 1.000 unità entro il 2035, conquistando una quota di mercato del 15% nella categoria.

Dopo gli ulteriori test strutturali e l’ottenimento delle necessarie omologazioni e autorizzazioni internazionali, il primo volo del VRT500 è previsto nel 2019 con inizio produzione tra il 2020 e il 2021.

[ Paolo Pauletta ]

Print Friendly, PDF & Email