Home > Automotive > Attualità > La Jaguar E-type Zero di Harry e Meghan

La Jaguar E-type Zero di Harry e Meghan

Oltre al glamour offerto dal matrimonio dell’anno, gli appassionati di auto hanno potuto anche ammirare l’immortale bellezza della Jaguar E-type utilizzata dagli sposi per allontanarsi dal Castello di Windsor e raggiungere la vicina Frogmore House, equipaggiata con un più ecologico motore elettrico che genera una potenza di 220 kW

Per giungere alla St George Chapel del Castello di Windsor dove si è svolta la cerimonia del matrimonio del Principe Harry con Meghan Markle, la Royal Family ha utilizzato pregevoli gioielli del parco auto della Casa Reale che non sono passati inosservati agli appassionati di auto storiche. Sua Maestà la Regina Elisabetta insieme al suo consorte Filippo sono arrivati sulla Queen’s State Bentley, uno dei soli 2 esemplari realizzati nel 2002 in occasione del Golden Jubilee della Regina e donato dalla Confederation of British Motor Manufacturers. Queste 2 Bentley reali hanno una specifica blindatura e derivano dalla Bentley Arnage della quale conservano lo stesso motore V8 twin-turbo da 6.750 cc. Nel 2009 questi motori sono stati convertiti affinché possa essere utilizzato il bio-carburante.

Meghan Markle Arrives At Windsor Castle Ahead Of Her Wedding To Prince Harry

La sposa, Meghan Markle, è giunta a bordo della Rolls Royce Phantom IV State Car del 1950, uno dei 16 esemplari prodotti, è stata la prima Rolls Royce della Regina Elisabetta e di suo marito Filippo.

Prince Harry Marries Ms. Meghan Markle - Windsor Castle

La lussuosa carovana di vetture reali continuava con 3 Daimler DS 420 del 1992, le ultime 3 prodotte, una delle quali per Kate Middleton, Duchessa di Cambridge, moglie del Principe William che per l’occasione trasportava anche le 6 damigelle ed i 4 paggetti tra i quali i suoi figli Principe George e Principessa Charlotte.

Harry e Megan, sposi sportivi, ma ecologici

Terminata la cerimonia, i novelli sposi Harry e Megan, ora Duchessa del Sussex, si sono allontanati dal Castello di Windsor con una meno reale, ma non certo meno preziosa Jaguar E-type Zero equipaggiata con un ecologico motore elettrico, un chiaro messaggio da parte della nuova generazione Windsor nei confronti di una mobilità più sostenibile. A differenza delle altre vetture «reali» che tradizionalmente sono senza targa, per questa E-type Zero è stata creata una molto speciale: E190518. Ovvero la data del matrimonio di Harry e Megan.

Motori360-Jaguar-E-type-Zero-09

A parte la targa, probabilmente realizzata per l’occasione come regalo agli sposi, la Jaguar E-type Zero è un esemplare unico realizzato da Jaguar Land Rover Classic Works, il brand di JLR Group che si occupa della rigenerazione dei modelli storici del Gruppo, per dimostrare che con le specifiche competenze qualsiasi automobile può essere elettrificata, ma anche per evidenziare l’interesse di Jaguar nei confronti dei veicoli elettrici.

Motori360-Jaguar-E-type-Zero-10

Per il 2040 è previsto il debutto della Future Type, la all-electric a guida autonoma, ma per il momento è, da pochi giorni, già ordinabile la I-Pace, prima all-electric del Giaguaro. 

Dal propulsore endotermico a quello completamente elettrico

La Jaguar E-type Zero, sviluppata sulla base di una E-type del 1968, aveva debuttato come concept l’8 settembre 2017 a Londra in occasione del Jaguar Land Rover Tech Fest.

Nell’ampio cofano anteriore, è stato montato un motore elettrico che sviluppa 220 kW (299 cv) al posto dell’originale 6 cilindri con un risparmio di peso di -80 kg, mentre le sospensioni, i freni e il differenziale posteriore, sono quelli della E-type di origine.

La batteria da 40 kWh posizionata dietro favorisce il bilanciamento dei pesi e grazie alla particolare aerodinamica della carrozzeria, consente un’autonomia di 270 km.

Di rilievo anche le prestazioni, con uno 0-100 in 5,5 s. e una velocità massima di 160 km/h.

[ Paolo Pauletta ]

 

Print Friendly, PDF & Email