Home > Cielo > Meridiana, dopo l’ingresso di Qatar Airways tramite Aqa Holding, è ora Air Italy

Meridiana, dopo l’ingresso di Qatar Airways tramite Aqa Holding, è ora Air Italy

La rinata compagnia può contare su una flotta di 50 aerei e un hub a Malpensa; obiettivi del nuovo Piano strategico sono i 10 milioni di passeggeri trasportati entro il 2022 ed investimenti su Milano per i voli intercontinentali

Motori360-AirItaly-ap. (3) 

Meridiana, già secondo vettore italiano con 2,6 milioni di passeggeri e 392 milioni di fatturato, si pone come ancor più incisivo competitor della sempre più problematica Alitalia e diviene Air Italy (un richiamo alla nazionalità fa sempre piacere) mentre  la nuova livrea, molto accattivante, giocherà su elementi geometrici viola e verde-azzurro messi in risalto dallo sfondo bianco.

Olbia Costa Smeralda continuerà ad essere il quartier generale della compagnia mentre Milano Malpensa ne diventa l’hub internazionale su cui si basa la strategia di sviluppo il cui Piano strategico prevede il passaggio entro il 2020 dagli attuali 15 aerei (4 di lungo raggio) a una flotta di 50 velivoli di cui 20 nuovi Boeing 737 Max 8: il primo verrà preso in carico entro aprile e sarà affiancato da cinque Airbus A330-200 di Qatar Airways che da maggio 2019, saranno gradualmente sostituiti dagli appena citati Boeing 787-8 Dreamliner.

I Piani di Air Italy

  • raggiungere su Malpensa gli 8 milioni di transiti per le destinazioni del lungo raggio grazie al traffico generato dalle movimentazioni di Qatar Airways;
  • iniziare da maggio i nuovi voli di feederaggio: 3 al giorno da Roma verso Malpensa, 2 da Napoli, Palermo e, a seguire, Catania, Lamezia e Olbia (Linate dovrebbero restare solo i collegamenti della continuità territoriale con Olbia);
  • iniziare, a partire da giugno, i voli per New York e Miami, mentre continueranno a restare attivi quelli con Avana, Shenzen, Zanzibar e Mombasa, più Mosca, Cairo, Accra, Lagos e Dakar;
  • inaugurare a settembre la tratta Milano-Bangkok(quattro volte alla settimana);
  • aggiungere entro fine di quest’anno altri tre collegamenti sul lungo raggio;
  • rafforzare i voli a corto raggio raggiungendo entro il 2022 50 destinazioni servite;
  • realizzare, sempre a Malpensa, una «premium lounge».

L’immediato futuro vede, a partire dal primo maggio, l’operatività effettiva anche delle tratte che da Roma, Napoli, Palermo, Catania e Lamezia Terme si collegheranno con Milano Malpensa per i voli intercontinentali che da lì partiranno. Air Italy continuerà inoltre ad operare da Linate con voli da Ostia pur mantenendo in essere i contratti di affitto di alcuni dei propri slot su Linate ad altri operatori.

Al momento non è stato rilasciato alcun dato sui numeri del Piano industriale.

Motori360-AirItaly-ap. (2)

Le dichiarazioni

Francesco Violante, Presidente di Meridiana:l’obiettivo è trasportare 10 milioni di passeggeri all’anno entro il 2022, quattro volte in più rispetto ai 2,5 milioni trasportati oggiNon diffonderemo cifre sugli investimenti. Quello che rileva è che gli investimenti per il futuro, dato un Piano così ambizioso, saranno significativi per gli azionisti”.

Akbar Al Baker, group chief executive Qatar Airways: Air Italy è un omaggio all’italia, alla qualità di via e degli italiani – ha spiegato – e punta a essere la top airline italiana per eleganza, innovazione, lungimiranza, contemporaneità, raffinatezza” e soprattutto perché “offrirà la miglior qualità ai passeggeri italiani e a quelli che viaggeranno da e per l’Italia, un grande livello di eccellenza sia per i servizi a terra che per quelli a bordo degli aeromobili. Dimostreremo di essere il vettore nazionale dell’Italia, la star del settore, e uno dei principali in Europa. Intendiamo diventare un datore di lavoro molto importante nell’industria aerea italiana e considerato che a regime Air Italy avrà 50 aerei, le assunzioni saranno ben oltre quota 1.500” anche se “non possiamo dare una tempistica. Il 20 per cento dei profitti netti verrà distribuito tra i dipendenti che quindi non saranno più solo dipendenti ma partner“.

Marco Rigotti, Presidente di Alisarda ed Aqa Holding: “Negli ultimi 10 anni Meridiana è stata testimone di una radicale trasformazione dell’industria dell’aviazione civile europea, caratterizzata da una feroce competizione. Air Italy si propone di diventare leader dell’industria globale, grazie al nuovo hub di Milano Malpensa, al rinsaldamento delle operazioni su Roma Fiumicino, affiancati dal network prevalentemente stagionale consolidato su Olbia Costa Smeralda, base storica e sede principale della compagnia”.

Pietro Modiano, Presidente di Sea:Questa è una giornata importante per l’industria del trasporto aereo italiano – commenta , la società di gestione gli aeroporti milanesi -. A Malpensa si prosegue su un linea tendenza di crescita che non comincia oggi. Le prospettive sono assolutamente in linea con le nostre ambizioni che sono quelle delmassimo possibile di crescita della connettività intercontinentale. Dopo aver superato 22 milioni milioni di passeggeri nel 2017, Malpensa non avrà per il secondo anno di fila un aumento di 2,5 milioni di passeggeri, ma crescerà bene, in qualità, nuove rotte, passeggeri e merci trasportate“.

I movimenti societari registrano, a questo punto, il rafforzamento in Italia di Qatar Airways grazie all’acquisizione del 49% di Aqa Holding, nuovo azionista di controllo di Air Italy di cui detiene il 51% del capitale.

Nel corso della sua precedente attività, Meridiana ha trasportato più di 100 milioni di passeggeri sia in veste di vettore di linea e sia con l’attività charter su collegamenti nazionali, internazionali e intercontinentali. La Compagnia (1.400 dipendenti diretti), ha sottoscritto accordi di code-share ed è partner delle principali compagnie aeree internazionali, è membro IATA ed é il vettore con il maggior numero di collegamenti nell’aeroporto di Olbia Costa Smeralda.

[ Redazione Motori360 ]

Print Friendly, PDF & Email