Home > Automotive > 4x4 > Defender Works V8, la Land più potente di sempre

Defender Works V8, la Land più potente di sempre

Solo 150 esemplari per chiudere (forse) definitivamente la storia di questo iconico modello nato nel 1948, in attesa tra pochi mesi del debutto della nuova Defender

Era il 29 gennaio 2015, quando dopo una proroga di 1 mese, con una festosa cerimonia alla quale hanno presenziato oltre 700 invitati, usciva dalla linea produzione di Solihull l’ultima Defender in una nostalgica Heritage Edition colore Grasmere Green.

I molti appassionati dell’iconico modello si erano rassegnati alla fine di quel storico modello, pur senza abbandonare la speranza di un ripensamento da parte dei vertici di JLR Group.

Sono trascorsi 3 anni esatti e il 17 gennaio il miracolo… della rinascita si è compiuto, sebbene per pochi. Solo 150 esemplari della Defender Works V8 saranno prodotti da Land Rover Classic, 90 dei quali rivolti al mercato UK, cioè con guida a destra. Probabilmente gli altri 60 per il resto d’Europa dovrebbero bastare, considerando il prezzo di 150.000 sterline (170.000 euro).

V8 fin dal 1979

L’iconica Land Rover con il motore V8 non è una novità, già nel 1979 era disponibile con il motore da 3,5 litri a carburatori della Range Rover depotenziato a 91 cv. Nel 1983, quando si chiamavano semplicemente Land 90 (passo corto) e Land 110 (passo lungo), con lo stesso motore la potenza salì a 124 cv, per poi arrivare a 138 cv nel 1987. Per rispettare le norme americane (NAS), nel 1992 venne montato il motore 3,9 litri ad iniezione con cambio automatico a 4 rapporti e la potenza salì a 184 cv. Nel 1998, per commemorare il 50° anniversario della nascita della Land Rover (1948), sul modello che nel frattempo venne rinominato Defender, venne montato il V8 da 4 litri fuel-injection da 192 cv condiviso con la seconda generazione della Range Rover.

405 cavalli per passare da 0 a 100 in 5,6 secondi e i 170 km/h autolimitati

Dopo 20 anni, per commemorare il 70° anniversario della Land Rover, «Land Rover Classic» ha realizzato la Defender Works V8, la Land più potente e veloce di sempre.

Di fatto solo l’aspetto è quello classico della Defender che tutti conosciamo, il resto è stato «calibrato» specificatamente per rendere unico e immortale questo modello.

Il motore è il V8 aspirato da 5 litri e 405 cavalli con 515 Nm di coppia, abbinato ad un cambio automatico ZF a 8 rapporti anche con modalità Sport. Rivisti i freni, con dischi anteriori da 335 mm e posteriori da 300 mm, con pinze a 4 pistoncini. Riviste anche le sospensioni per i tradizionali ponti rigidi, con molle e ammortizzatori specificatamente tarati, barra Panhard e barre antirollio. I cerchi sono degli esclusivi Sawtooth da 18″ in alluminio con pneumatici AT 265/65R.

Per la livrea esterna della Defender Works V8, disponibile sia a passo corto (90) che lungo (110), si può scegliere tra 8 varianti di colore, compresi 2 metallizzati, a contrasto con il Santorini Black del tetto, passaruote e griglia anteriore, nella cui cornice ci sono i classici fari tondi, ma di tipo bi-Led.

Sportivi, ma raffinati gli interni, con pelle Windsor per il rivestimento della plancia, dei pannelli delle porte e dei sedili Recaro. Un tocco di modernità e dato dall’impianto Classic Infotainment System di Land Rover Classic. Chi fosse interessato a questa Limited Edition deve rivolgersi direttamente a Land Rover Classic, info@classic.landrover.co.uk. Chi ha padronanza con la lingua inglese può avere maggiori informazioni telefonando allo +44 (0)203 601 1255.

motori360-Defender-Works-V8-19

Land Rover Classic ha inoltre comunicato che a breve saranno disponibili degli up-grade ispirati al Defender Works V8, ma rivolti ai Defender TDCi Diesel, che oltre ad incrementare la potenza, comprenderanno sospensioni e kit freni adeguati a maggiori prestazioni.

[ Paolo Pauletta ]

Print Friendly, PDF & Email