Home > DueRuote > BMW: ecco la nuova bagger K 1600 B

BMW: ecco la nuova bagger K 1600 B

Una due ruote maxi: nel numero dei cilindri, 6, nella cilindrata, degna di un’auto media, e nel fascino del suo stile custom-bikes

Motori360_BMW-K1600B-

Nella primavera del 2015 BMW Motorrad presentò a Villa d’Este il «Concept 101», una Concept Bike, che fece sensazione; oggi il messaggio allora concettuale si trasforma in moto di serie, attraverso la nuova bagger K 1600 B, interpretazione BMW Motorrad del «Grand American Touring».

La «Concept 101» e la nuova K 1600 B materializzano il motto “The Spirit of the Open Road”, tracciati dove i 160 cavalli del sei cilindri in linea della nuova moto BMW possono trasformare una semplice uscita in moto in un’esperienza particolarmente intensa.

L’estetica

Ciò che colpisce al primo sguardo è la livrea completamente nera (blackstorm metallizzato/nero per i componenti della ciclistica e della catena cinematica) che esprime una personalità «bagger», tipica delle custom-bikes, che si possono incrociare lungo le immense highways degli Stati Uniti come nei tracciati stile Route 66.

I

ntascato il colore si passa alla silhouette a goccia tipica delle baggers, culminante nella carena anteriore, che rappresenta il punto più alto della moto, da cui parte la linea, slanciata, che degrada verso la coda; altro elemento caratterizzante è costituito dalle valigie laterali montate basse che incorporano anche i gruppi ottici posteriori, un altro tratto stilistico tipico dello «streamlining», in omaggio al più autentico stile statunitense. Ulteriore connotazione bagger è data dai nuovi terminali di scarico cromati, orientati parallelamente alla strada, e ben integrati al design generale di questa bagger.

La carena del parabrezza, corto e dinamico, rende la nuova K 1600 B imponente e muscolosa mentre i fianchetti della carena sono stati fortemente arretrati dai deflettori in giù in modo da garantire grande protezione da vento ed intemperie (anche alle mani, attraverso specifici deflettori). I due specchietti retrovisori – che ben si integrano nella linea generale di questo bagger – sono caratterizzati da ampie superfici a sezione asferica che assicurano un’ottima vista dei veicoli che seguono.

Le nuove valigie laterali presentano un coperchio più basso, un corpo più profondo ed una diversa suddivisione interna in modo da facilitare al massimo le operazioni di carico e scarico.

Ultimi tocchi, sempre coerenti allo spirito della moto, sono rappresentati dal nuovo telaio posteriore, grazie al quale la seduta del passeggero è decisamente bassa, dal parafango posteriore, ora sollevabile in modo da facilitare lo smontaggio della ruota posteriore.

Meccanica, ciclistica e assistenza alla guida

La nuova K 1600 B si basa sulla moto da turismo a sei cilindri BMW K 1600 GT Euro4, capace di erogare 160 cv (118 kW) a 7.750 g/min con coppia massima di 175 Nm a 5.250 g/min.

Il cambio elettro assistito Pro, offerto come optional, permette di salire di marcia o di scalarla senza dovere attivare la frizione, così da coprire la maggior parte delle cambiate

Il sistema di retromarcia, attivabile premendo un pulsante sul comando sterzo sinistro, consente di manovrare la moto con maggiore comfort poiché l’avanzamento viene eseguito dal guidatore attivando il pulsante del motorino di avviamento.

Le sospensioni sono a regolazione elettronica (Dynamic ESA) mentre due sono le modalità di regolazione: «Road» e “Cruise”.

In «Road» (impostazione standard), la regolazione dell’ammortizzazione avviene in modo completamente automatico, assicurando così il massimo livello di comfort e la migliore trazione possibile su quasi tutti i fondi stradali; in modalità «Cruise» la nuova K 1600 B garantisce uno smorzamento molto morbido, che nella guida a bassa velocità si traduce in elevato comfort.

Grandi possibilità di personalizzazione

Se sempre di serie troviamo, tra le altre cose, ABS Pro, Dynamic Brake Light, Dynamic Traction Control DTC, proiettore allo Xeno, riscaldamento manopole e sella, Multi-Controller, regolazione della velocità ecc., tali equipaggiamenti possono essere integrati ricorrendo alla vasta gamma di accessori originali BMW Motorrad e di optional montati ex fabbrica.

Tali particolari possono soddisfare ogni richiesta di personalizzazione della nuova K 1600 B e l’offerta include anche il montaggio di confortevoli pedane per il passeggero ed una staffa paramotore; inoltre, anche il posto del guidatore può essere completato con questi elementi che gli permettono di assumere la posizione «feet forward». Le ruote fucinate dallo styling nuovo con rispettivamente undici doppi raggi aumentano ulteriormente l’esclusività della nuova K 1600 B.

A tali accessori estetico-funzionali si aggiunge un’ulteriore, lunga lista di optional comprendente la chiamata di emergenza intelligente per un soccorso veloce in caso d’infortuni e di situazioni di emergenza (ordinabile solo nei mercati europei con disponibilità ConnectedDrive) e altri optional di servizio fra cui l’Adaptive Light Control, la luce diurna, il Keyless Ride, l’Hill Start Control, la chiusura centralizzata ecc.

[ Giovanni Notaro ]

Print Friendly, PDF & Email