Home > Automotive > Motor Show Essen, edizione «Jubileum» per la mecca del tuning e del motosport

Motor Show Essen, edizione «Jubileum» per la mecca del tuning e del motosport

Da 50 anni evento cult per ogni appassionato di tuning e custom, ma anche di auto da competizione di ieri e di oggi, e un padiglione dedicato alle auto storiche, un piccolo assaggio della più importante «Essen Techno Classica» in programma a marzo 2018

La prima edizione del Motor Show di Essen risale al 1968 e da quell’anno molti personaggi del mondo dello sport motoristico sono passati nei suoi padiglioni. Quest’anno festeggia il suo 50° compleanno, stesso anniversario anche per il brand AMG-Mercedes fondata nel 1967, qualche anno in meno per il tuner AC Schnitzer, punto di riferimento per le BMW ad alte prestazioni, che festeggia il 30° compleanno.

Accanto ai festeggiati, anche altri importanti tuner europei come Brabus, Techart, Ruf, Abt e Prior Design, che non hanno voluto mancare a questo appuntamento per presentare le loro ultime novità. Vetture rifinite ai massimi livelli con potenze da 400 cavalli in su per prestazioni entusiasmanti, è solo una questione di budget.

AMG e Brabus, le altre 2 anime di Mercedes-Benz

Il brand AMG-Mercedes ha voluto ripercorrere la storia del marchio esponendo gli attuali esclusivi modelli che hanno fatto da cornice a 2 emblematiche vetture da competizione a rappresentare il brand nelle corse di ieri e di oggi. Accanto alla AMG-Mercedes GTRS ancora con la livrea con la quale i piloti statunitensi G. Findley e G. Leavitt hanno partecipato lo scorso luglio al rally benefico Gumball 3000 da Riga a Mykonos, la mitica AMG 300 SEL che nel 1971 pilotata da Clemens Schickentanz e Hans Heyer ha conquistato a sorpresa il 2° posto alla 24 Ore di Spa.

Motori360.it-Motor Show Essen 50°-12

Questo modello realizzato in soli 5 esemplari, 3 per le corse e 2 per i test, deriva dalla lussuosa limousine di serie che aveva un motore V8 da 6,3 litri e 250 cv DIN. Per questa stravagante versione corsa la cilindrata venne portata a 6,8 litri per una potenza di 420 cv. Valori di tutto rispetto, ma a causa del suo peso di oltre 1.600 kg venne soprannominata «Rote Sau» o «Red Pig» ovvero «Scrofa Rossa».

Tra i vari modelli Brabus derivati Mercedes, tutti rigorosamente neri e con potenze fino a 800 cv, spiccava la Smart Ultimate E Concept nella sua livrea gialla. Il modello già visto lo scorso settembre al Salone di Francoforte stupisce per le sue caratteristiche che seppure in modo estremo anticipano le Smart che dal 2019 saranno solo elettriche.  

Di fatto esiste già una Smart Electric Drive, cioè con un motore elettrico da 81 cv a emissioni Zero, come tradizione però Brabus ha voluto esagerare e ha montato il motore elettrico della Tesla Model S che sviluppa 204 cv. Per ragioni di sicurezza le prestazioni sono state contenute in una velocità massima di 180 km/h con uno 0-100 in 4,5 secondi. Le batterie sono state sviluppate dallo specialista austriaco Kreisel Electric che ha realizzato un pack batterie da 22 kWh che consente un’autonomia di 150 km. Esteticamente si nota un Widestar Bodykit che consente di alloggiare cerchi Monoblock Y 7×18” davanti e 8×18” dietro rispettivamente con pneumatici 205/35 e 235/30.

Gli interni si distinguono per un contrastante rivestimento in pelle blu per i sedili e plancia, dove comunque risaltano alcuni particolari gialli. Altri tocchi sportivi si notano nella pedaliera in alluminio, nel particolare disegno e colore del volante e dai badge Ultimate E sull’impugnatura del freno a mano, sui tappetini e al centro della plancia.

Techart: cambio al vertice e nuovo modello

World Premiere Techart che per il Motor Show di Essen ha realizzato un particolare Sport Package in fibra di carbonio per la Porsche 911 GT3 che esalta in modo elegante il carattere sportivo del modello. I particolari disponibili sia nella finitura opaca che lucida, vanno a sostituire quelli di origine e comprendono lo spoiler e le prese d’aria anteriori con gli airblades aerodinamici, i sottoporta laterali, le calotte degli specchi esterni e nella parte posteriore lo spoiler, le prese d’aria motore e l’estrattore inferiore per aumentare l’effetto suolo. L’estetica è completata dai terminali scarico in titanio/carbonio e dai cerchi Techart Formula IV Race da 20”.

Pur lasciando al cliente la più ampia scelta di colore e materiale per la finitura degli interni, questo esemplare presentato al Motor Show di Essen si presenta con rivestimenti in pelle e Alcantara® per i sedili, plancia e consolle centrale, sulla quale si evidenziano particolari in colore rosso come la carrozzeria e inserti in carbonio. Realizzato dalle maestranze del tuner di Leonberg l’esclusivo il volante Techart Type 7 di forma ergonomica e diametro di 360 mm.

Motori360.it-Motor Show Essen 50°-29

In occasione del Motor Show di Essen, Thomas Behringer e Matthias Krauß che nel 1987 hanno fondato Techart, hanno comunicato che dopo 30 anni lasciano il posto di CEO ai più giovani Lukas Oberholzer e Steven Ratz, ribadendo che comunque rimarranno nell’azienda come azionisti e consiglieri, a conferma che Techart continuerà ad essere un marchio premium per la personalizzazione delle vetture Porsche in tutto il mondo.

[ Paolo Pauletta ]

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email