Home > News > News Automotive > Honda realizza un simulatore di guida per le attività di Ricerca e Sviluppo

Honda realizza un simulatore di guida per le attività di Ricerca e Sviluppo

logo_per_flash_news

Honda diventerà la prima Casa automobilistica al mondo ad adottare questa nuova tecnologia d’avanguardia finalizzata alla simulazione di guida e basata sulla rivoluzionaria architettura DiM250 (Driver-in-Motion).

La maggior parte dei simulatori di guida si avvale della tecnologia di movimento derivata dai modelli utilizzati in avionica ed è generalmente dotata di sei attuatori in grado di offrire, appunto, sei «gradi di libertà». Al fine di ottenere una riproduzione accurata delle caratteristiche di corsa, manovrabilità e accelerazione di una vettura con un unico simulatore, il sistema DiM250 prodotto da VI-grade si avvale di nove attuatori per creare gamme di movimento aggiuntive. Una vera e propria tecnologia esclusiva.

Honda invests in revolutionary driving simulator for future R&D activities

Yasunori Oku, vice-Presidente esecutivo, Honda R&D Europ Deutschlande, ha commentato: “Prevediamo di utilizzare DiM250 prevalentemente per la dinamica dei veicoli e le applicazioni alla corsa, oltre a impiegarlo come strumento di importanza cruciale nella fase di sviluppo e collaudo delle nostre tecnologie ADAS, HMI, di propulsione e guida autonoma fin dall’iniziale processo di design. La tecnologia DiM250 fornirà un’ideale piattaforma di sviluppo comune alle nostre attività di ricerca e sviluppo su cui tutti i team coinvolti potranno lavorare in un unico ambiente collaborativo”.

Il sistema DiM250 è stato studiato dallo sviluppatore di software per la simulazione VI-grade mentre la progettazione e la produzione sono state affidate allo specialista di controlli automatici Saginomiya. La sua piattaforma a nove attuatori e alimentazione elettrica è più avanzata rispetto ai tradizionali design «esapodi», e l’intero sistema si muove su cuscinetti ad aria anziché su binari meccanici aggiuntivi.

L’integrazione delle applicazioni Software-in-loop (SIL) e Hardware-in-loop nel simulatore permetteranno a designer e ingegneri di valutare gli avanzamenti nel ciclo di sviluppo del veicolo prima della costruzione dei prototipi fisici. Permetterà inoltre al simulatore di imitare con maggior accuratezza gli scenari problematici al fine di testare controlli e sistemi di sicurezza.

Juergen Fett, Amministratore Delegato di VI-grade, ha affermato: “È nostro grande desiderio dar vita questo fruttuoso e duraturo connubio tra la nostra tecnologia e Honda R&D, nella duplice ottica di offrire a quest’ultima il nostro sostegno nello sviluppo di automobili migliori in tempi più rapidi e di ricevere preziosi feedback per migliorare ulteriormente le nostre soluzioni per la simulazione di guida”.

Print Friendly, PDF & Email