Home > Automotive > Auto > Debutto al SEMA per la Shelby Mustang da 1.000 hp

Debutto al SEMA per la Shelby Mustang da 1.000 hp

La trasformazione che comprende non solo un motore più potente, ma anche diverse modifiche al telaio, alla trasmissione e alle sospensioni, completata da uno specifico body kit, può essere eseguita su qualsiasi Mustang GT di sesta generazione

Non è la prima Mustang da 1.000 hp realizzata dal brand Shelby, Carrol Shelby aveva presentato una Super Snake al Salone di New York del 2012, solo un mese prima della sua scomparsa, sulla base della Mustang di quinta generazione.

2012 Shelby Mustang GT 1000 coupe

Il motore di questa Shelby Mustang 1000 Model Year 2018 è sempre un V8 da 5,2 litri come nella Mustang Shelby GT350, ma non più aspirato. Aprendo il cofano si nota un enorme turbo-compressore Whipple ad indicare che l’intervento è stato radicale, l’unica parte rimasta la stessa è la testa dei cilindri, per il resto è completamente diverso.

Motori360.it-Ford Mustang Shelby 1000-04

Pur non avendo un motore big block, quelli hanno più di 6,6 litri (400 cui), per questo small block che eroga 1.000 hp, è stato preferito montare un albero a gomiti a 90° (crankshaft) tipico delle muscle car, anziché mantenere quello più moderno a 180° (flatshaft) come nella GT350.

Motori360.it-Ford Mustang Shelby 1000-06

 

Le differenze tra i due tipi di albero sono molteplici, e ognuno ha i suoi punti a favore o a svantaggio. Principalmente quello a 90° è più pesante e più ingombrante, ma è praticamente esente da vibrazioni, senza contare il caratteristico brontolio generato dal motore, tipico dei V8 americani; da parte sua quello a 180° è più leggero e meno ingombrante, ma genera più vibrazioni e abbassa il valore di coppia.

Tanti interventi per poi andare solo in pista

Gli altri interventi hanno riguardato un sistema di alimentazione ad alta portata (1.000 cavalli bevono molto), nuove sospensioni regolabili, freni Brembo maggiorati e semiassi rinforzati. Rispetto a Chevrolet, che per la nuova Camaro Hot Wheels  ha preferito montare il ponte posteriore rigido di vecchio tipo, per questa Shelby Mustang 1000 sono state mantenute le sospensioni indipendenti posteriori.

Motori360.it-Ford Mustang Shelby 1000-09

Su questo punto,  il vice-Presidente di Shelby American Vince LaViolette ha dichiarato: “Dato che Ford ha abbandonato il sistema di ponte posteriore rigido, il raggiungimento di questo obiettivo non è stato facile, perché la Mustang di sesta generazione è molto più complicata del modello precedente a causa della sua sospensione indipendente. Non solo abbiamo realizzato un motore tanto potente, ma abbiamo dovuto creare speciali componenti rinforzati e bracci della sospensione completamente regolabili”.

Rispetto al modello precedente, del quale esisteva sia la versione «da strada» che «da pista», la Shelby Mustang 1000 MY 2018 non è omologata per la normale circolazione, ma solo per la pista e chi volesse eseguire questa trasformazione deve mettere in preventivo 169.995 dollari, più la Mustang GT di serie che fortunatamente costa solo poco più di 40.000 dollari.

Motori360.it-Ford Mustang Shelby 1000-12

Altrimenti deve accontentarsi della Shelby Mustang GT350 che costa circa 70.000 dollari, però di cavalli ne ha «solo» 533...

[ Paolo Pauletta ]

Print Friendly, PDF & Email