Home > Automotive > Attualità > Enegan e Renault: alleanza «green» per energia e mobilità elettrica

Enegan e Renault: alleanza «green» per energia e mobilità elettrica

Il rispetto per l’ambiente passa attraverso la mobilità, e la produzione di energia pulita. E dall’intesa tra l’operatore energetico Enegan – trader per gas e luce nel territorio nazionale – e Renault Italia – marchio automobilistico mondiale, precursore nella diffusione del veicolo elettrico – è nata una formula innovativa per promuovere un modello operativo ecosostenibile

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Anche se Renault ed Enegan operano su settori diversi – autoveicoli il primo ed energia il secondo – entrambe le aziende condividono la stessa filosofia, orientata al rispetto per l’ambiente, e volta alla sensibilizzazione per un futuro più verde e pulito.

La notizia è che questa visione comune si è ora tradotta in un progetto concreto, basato sull’offerta di un pacchetto complesso di servizi sull’energia, e sulla mobilità. Pensate, in sostanza, alla possibilità di poter pagare, mensilmente, un canone che oltre ai servizi di luce e gas includa, in un pacchetto completo, anche la disponibilità di un veicolo elettrico, e avrete un’idea della situazione. Ma andiamo con ordine.

Enegan è un fornitore di energia, che traduce la sua anima green nella distribuzione di gas ed elettricità prodotti esclusivamente da fonti rinnovabili, senza combustibili fossili ed emissioni di gas serra nell’atmosfera.

Da oggi, Enegan entra anche nella mobilità elettrica: e lo fa in collaborazione con Renault, proponendo alla clientela aziendale una formula – per ora assolutamente unica nel suo genere – integrata e completa per le specifiche esigenze di business. La proposta Enegan integrerà così, a una fornitura 100% «Green» di elettricità e gas, l’installazione di punti di ricarica per auto elettriche e una Twizy, il quadriciclo urbano 100% elettrico prodotto da Renault, agile e riconoscibile modello d’attacco di una gamma vasta e articolata di veicoli.

Morad Giacomelli, Responsabile Marketing di Enegan, ha sottolineato la soddisfazione nell’aver proposto qualcosa di veramente nuovo nel panorama delle forniture energetiche: “Abbiamo fortemente voluto e sviluppato questo progetto insieme a Renault, realizzando qualcosa di veramente importante. Siamo sempre stati indirizzati verso l’ecosostenibilità e il rispetto per l’ambiente, e questo ulteriore passo lo dimostra. Il mercato delle auto elettriche si sta sviluppando sempre di più ed è necessario farsi trovare pronti per un futuro non troppo lontano, quando i veicoli a energia elettrica entreranno nella vita quotidiana di tutti noi”.

Il progetto, per ora, è limitato ai clienti aziendali (negozi, studi professionali, aziende e via elencando) e, per dare un’idea di massima dei costi, a un costo di partenza di 329 euro al mese è possibile avere – oltre che l’energia elettrica e il gas a tariffazioni agevolate – una stazione di ricarica, un kit di efficientamento energetico e, soprattutto, un quadriciclo Twizy che, dopo trentasei mesi, diverrà di proprietà definitiva del cliente.

Il partner di questo progetto di Enegan è Renault, da oltre sei anni impegnata nel promuovere la diffusione della mobilità a zero emissioni, attraverso lo sviluppo di soluzioni e tecnologie per rendere l’auto elettrica un’alternativa reale, accessibile, in grado di rispondere a molteplici esigenze di mobilità, sia privata che professionale.

RENAULT TWIZY (X09) - PHASE 1 - MODEL YEAR 2017

La Casa della losanga propone oggi la gamma di veicoli 100% elettrici più completa del mercato, offrendo così questa tecnologia per gli utilizzi più diversi. Da Twizy – disponibile anche in versione Cargo per le piccole consegne in ambito urbano – alla berlina compatta ZOE (e la sua versione Van destinata agli operatori professionali), che con la batteria Z.E. 40 da 41 kWh vanta un’autonomia record di 400 km NEDC2, corrispondenti a 300 km di utilizzo reale urbano e periurbano, fino al veicolo commerciale Kangoo Z.E., dotato di una nuova batteria che offre un’autonomia di 270 km NEDC, la più elevata fra le furgonette elettriche. Alla fine del 2017, inoltre, la gamma Renault Zero Emissioni si amplierà ulteriormente con l’introduzione del grande furgone Master Z.E. Come già anticipato, il veicolo incluso nell’offerta Enegan è il Renault Twizy, il quadriciclo che ha rivoluzionato il concetto del trasporto urbano privato, conquistando con le sue forme futuristiche e sorprendenti: impossibile non riconoscerlo nel traffico cittadino, dove rappresenta una soluzione di mobilità innovativa, con 4 ruote e 2 posti in linea. Una soluzione proposta finora solo con le versioni più evolute del Messerschmitt Kabinenroller degli anni Cinquanta.

La Twizy è ultracompatta (solo 2,3 m di lunghezza e 1,4 m di larghezza), maneggevole come uno scooter ma sicura e confortevole come un’automobile. È disponibile in due versioni, (la standard con velocità massima fino a 80 km/h, guidabile a partire da 16 anni con patente B1 o B, e la 45, limitata a 45 km/h e guidabile dai 14 anni con patente AM), è divertente da guidare, con un’accelerazione da 0 a 45 km/h in soli 6 secondi e, soprattutto, si ricarica completamente in 3 ore e mezza su una semplice presa domestica – per un’autonomia in ciclo ECE-15 di 100 km (tra 50 e 80 km in condizioni di utilizzo reali).

RENAULT TWIZY (X09) - PHASE 1 - MODEL YEAR 2017

Francesco Fontana Giusti, Direttore Comunicazione & Immagine di Renault Italia ha affermato che proprio grazie all’integrazione sinergica tra tutti gli attori coinvolti nel settore dell’ecosostenibilità potrà diffondersi sempre più la mobilità elettrica. Ecco perché sosteniamo e accogliamo collaborazioni come quella con Enegan, ritenendole essenziali allo sviluppo su larga scala di questo nuovo paradigma di mobilità quotidiana, che è il nostro principale obiettivo. Siamo molto orgogliosi di questa iniziativa realizzata in collaborazione con Enegan, trader energetico giovane ma tra i più accreditati in Italia, a cui siamo grati per la fiducia riposta in Renault e nella nostra gamma a zero emissioni”. 

[ Alessandro Ferri ]

 

Print Friendly, PDF & Email