Home > Mare > Evo Yacht, al Cannes Yacht Festival il cantiere campano si presenta con 2 premiere mondiali

Evo Yacht, al Cannes Yacht Festival il cantiere campano si presenta con 2 premiere mondiali

La collezione Opening rEVOlution si arricchisce con una nuova versione dell’Evo 43’ impreziosito da un T-top e con l’Evo WA, ambedue con le sponde di poppa «X Tension» per una maggiore estensione della beach area

Motori360.it-Evo Yacht-03

Mancano pochi giorni all’apertura del più prestigioso Salone nautico del Mediterraneo e a Cannes fervono gli allestimenti dei vari cantieri per presentare al meglio le ultime novità. Come logica evoluzione del modello Evo 43’ presentato 2 anni fa, il cantiere Evo Yacht di Villa Literno (CE), si presenta 2 anteprime mondiali che consolideranno il successo ottenuto.

«Walk Around» significa «girare intorno» e sta ad indicare che nel nuovo modello Evo WA ci si può agevolmente spostare tra la beach area di poppa e l’estrema prua dell’imbarcazione, camminando intorno alla consolle di guida. Progettato dallo Studio Tecnico di Valerio Rivellini che ha curato il design esterno e interno, il 13 metri Evo WA mantiene lo stesso concetto minimalista che contraddistingue il modello Evo 43’, con l’innovativa soluzione delle sponde laterali a poppa «X Tension» che hanno reso celebre questo day cruiser made in Italy.

L’Evo WA è equipaggiato con 2 motori Volvo Penta IPS 600 da 435 cv ciascuno che, grazie alla carena a V profonda con angolo dedrise di 18°, consentono una velocità di crociera di 30 nodi con una velocità massima di 38 nodi. Per la gestione dei vari parametri di navigazione e le altre funzionalità dello yacht, ci si può affidare alla domotica di ultima generazione in dotazione che consente di governare l’Evo WA anche con un iPad.

Le altre 2 novità del cantiere Evo Yacht riguardano gli aggiornamenti apportati al modello Evo 43’ che viene presentato nella nuova livrea Light Grey e con un tendalino Bimini a protezione della plancia e zona living. L’altra World Premiere è la versione HT dell’Evo 43’ Enchanted Blue, con un T-top in carbonio che lo rende maggiormente fruibile anche in condizioni di navigazione avverse.

[ Paolo Pauletta ]

Print Friendly, PDF & Email