Home > Automotive > Salone di Francoforte 2017: probabilmente sarà ricordato per l’assenza di grandi Marchi

Salone di Francoforte 2017: probabilmente sarà ricordato per l’assenza di grandi Marchi

Per la prima volta disertano la kermesse tedesca Alfa Romeo, Fiat, Jeep, DS, Peugeot, Mitsubishi, Nissan e Volvo che evidentemente preferiscono utilizzare la comunicazione digitale per fare pubblicità e dirottare il budget per presentare le ultime novità a favore del Salone di Ginevra, ormai considerato come il più importante Salone europeo

Motori360.it-IAA news-01

Come si suol dire «The show must go on» e al Salone di Francoforte tra premiere e restyling ci saranno circa una cinquantina di modelli nuovi. Non è possibile menzionarli tutti, però si può fare una sorta di selezione che in qualche modo rappresenti i vari segmenti automobilistici.

Oltre alla Ferrari Portofino e la Vision EQ Fortwo Concept, due estremi dei quali abbiamo già parlato recentemente, iniziamo questa anticipazione del Salone con altri due modelli «di nicchia» destinati a clienti molto diversi: la Bentley Continental GT e la Citroën E-MEHARI Styled by Courrèges.

La seconda generazione della Bentley Continental GT riprende esteticamente la linea del Concept EXP 10 Speed 6 visto nel 2015 e come il modello che l’ha preceduta è equipaggiata con un poderoso motore W12 da 6 litri, lo stesso della Bentayga, con la potenza portata a 635 cv con una coppia di 900 Nm. Quanto basta per spingere i quasi 5 metri di lunghezza della vettura a 330 km/h e percorrere lo 0-100 in 3,7 secondi. Al fine di migliorare il comfort dei passeggeri, il passo è stato allungato di 10 cm.

La tradizionale esclusività delle rifiniture e dei materiali utilizzati per l’abitacolo, pellami pieno fiore e legni pregiati, per esempio la plancia può essere rifinita con legno di Koa, una specie di acacia delle isole Hawai. Anche la tecnologia è ai massimi livelli, il sistema audio si avvale di un impianto Naim da 2.200 watt e 18 altoparlanti, ma l’esclusività si manifesta al centro della plancia con un dispositivo centrale che ruota su 3 posizioni a scelta: uno schermo da 12,3“ per l’infotainment; 3 strumenti circolari per cronometro, bussola e termometro; oppure come semplice continuazione della plancia.

Più semplice ed economica pur nella sua esclusività, considerando che sarà prodotta in serie limitata, la Citroën e-MEHARI Styled by Courrèges.

 Il modello è quello che il marchio del Double Chevron aveva presentato al Salone di Ginevra in una immacolata livrea bianca, questo invece è nero «Vinyl Black», ma soprattutto ha l’hard-top con vetri laterali e posteriori, per proteggere meglio gli occupanti in caso di condizioni meteo sfavorevole.

La rifinitura di questo modello che si differenzia tra l’altro per un cruscotto più funzionale e più simile a quella della C3 e C4 Cactus, porta la firma dello stilista di moda Courrèges che ha voluto anche migliorare l’imbottitura dei sedili. Invariata la motorizzazione elettrica con una batteria al litio da 30 kWh. Per commemorare gli anni dalla fondazione della maison, questa particolare E-MEHARI sarà prodotta in soli 61 esemplari.

[ Paolo Pauletta ]

Print Friendly, PDF & Email