Home > News > Il Gruppo Renault firma una nuova joint-venture in Iran

Il Gruppo Renault firma una nuova joint-venture in Iran

logo_per_flash_news

Il Gruppo Renault annuncia la firma di una joint-venture con IDRO, fondo di investimento e di ristrutturazione industriale in Iran, e Parto Negin Naseh Co., attuale importatore dei prodotti Renault in Iran.

La joint-venture di cui Renault sarà l’azionista di maggioranza, con un primo periodo di controllo congiunto con Idro e Parto Negin Naseh Co, comprenderà, da una parte, un centro tecnico e una centrale acquisti che favoriranno lo sviluppo dei fornitori locali e, dall’altra, uno stabilimento con una capacità produttiva, in un primo momento, pari a 150.000 veicoli all’anno, che si aggiungerà alla capacità di 200.000 veicoli del Gruppo già esistente nel Paese. Le prime automobili prodotte in questo stabilimento saranno la nuova Symbol e il nuovo Duster.

Gruppo Renault

Oltre allo stabilimento preannunciato a settembre 2016, è stata prevista l’apertura di una fabbrica di motori con una capacità di 150.000 unità all’anno. Il sito industriale, che si trova a Saveh, a 120 km da Teheran, sarà di proprietà della joint-venture che ne assumerà la gestione. L’accordo comprende anche lo sviluppo di una rete di distribuzione esclusiva Renault, complementare rispetto all’attuale network di Negin Khodro.

Siamo contenti di firmare questo accordo con Idro e Parto Negin Naseh Co. Sul mercato iraniano, che è in forte espansione, era indispensabile dotarsi di stabilimenti, ma anche di un centro tecnico e di una centrale acquisti. Questa joint-venture ci permetterà di accelerare la nostra crescita nel Paese”, ha dichiarato Thierry Bolloré, Membro del Comitato Esecutivo, Chief Competition Officer.

Poter contare su una rete di distribuzione in esclusiva consoliderà la posizione del Gruppo Renault in Iran. La firma di questa nuova joint-venture conferma le scelte strategiche che abbiamo operato in questo Paese e ci apre nuove prospettive su un mercato che dovrebbe raggiungere i 2 milioni di veicoli nel 2020″, ha affermato Stefan Mueller, Membro del Comitato Esecutivo, Chief Performance Officer.

D’altro canto, Naser Haddadzadeh, Presidente di Negin Holding Group ha dichiarato: “Il nostro gruppo proprietario di Negin Khodro Co, l’attuale Società che fa parte della rete Renault in Iran, è orgoglioso di partecipare a questo sviluppo industriale. Come famiglia proprietaria di una Società privata, il Gruppo NH vede questa joint-venture con Renault e Idro come un’altra possibilità di partnership a lungo termine con Renult per i prossimi anni”.

La collaborazione con i partner storici Saipa e Iran Khodro continuerà a produrre e distribuire la gamma attuale – Tondar, Tondar pick-up, Sandero e Sandero Stepway –  indipendentemente dal lancio della nuova joint-venture. L’entrata in vigore e la finalizzazione della transazione sono sottoposte ad alcune condizioni sospensive, in particolare legate all’ottenimento di approvazioni normative, alla costituzione della nuova Società e alla predisposizione degli asset industriali del progetto. Secondo le parti, la data effettiva di realizzazione è prevista verso il 30 ottobre 2017.

Il presente comunicato stampa potrebbe contenere informazioni privilegiate ai sensi dell’articolo 7 del Regolamento UE 596/2014.

Il Gruppo Renault in Iran

Il Gruppo Renault è presente in Iran fin dal 2003 con la joint-venture realizzata con Saipa e Iran Khodro. Renault e i suoi partner iraniani hanno prodotto finora 500.000 veicoli.

Nel 2016, le vendite del Gruppo sono aumentate del 110,7% rispetto al 2015, per un totale di 108.536 veicoli ed una quota di mercato pari all’8,4%. Nel primo semestre 2017, le vendite del Gruppo in Iran hanno continuato ad aumentare, con una crescita del 100,3% rispetto al 2016, per un totale di 68.365 veicoli ed una quota di mercato pari al 9,7%. Oggi Renault produce in Iran Tondar, Tondar pick-up, Sandero e Sandero Stepway.

Print Friendly, PDF & Email