Home > Cielo > Finalmente inaugurato lo stabilimento Pipistrel a Gorizia

Finalmente inaugurato lo stabilimento Pipistrel a Gorizia

Dopo 5 anni di intoppi burocratici il patron e AD Ivo Boscarol tira un sospiro di sollievo

La Pipistrel è un’azienda slovena che produce velivoli ultraleggeri nel suo stabilimento di Aidussina a una manciata di chilometri da Gorizia. Velivoli apprezzati in tutto il mondo per la qualità costruttiva e per l’affidabilità che risponde ai più severi test. L’incremento delle richieste provenienti da tutto il mondo e la messa in produzione di nuovi modelli aveva imposto al fondatore dell’azienda e AD Ivo Boscarol di espandere l’azienda e quale migliore location del vicino aeroporto Duca d’Aosta di Gorizia.

Dopo la posa della prima pietra il 17 marzo 2012, lo stabilimento Pipistrel venne realizzato nei tempi previsti, ma era affondato… nella burocrazia italiana. Tanto che in una intervista di settembre 2016 l’AD Ivo Boscarol aveva espresso tutta la sua delusione dopo aver investito oltre 4 milioni di euro per quella moderna struttura in cemento e fibra di vetro, realizzata con la stessa filosofia costruttiva degli aerei, struttura portante all’esterno e materiale isolante all’interno.

Pipistrel Italia, al via la produzione

Motori360.it-Pipistrel-06

Purtroppo il capannone era destinato a restare una scatola vuota per i tanti cavilli burocratici che non consentivano di ottenere le necessarie autorizzazioni per iniziare la produzione e soprattutto per realizzare una strip di collegamento con le piste dell’aeroporto, a causa della necessità di bonificare il terreno dopo decenni di abbandono. Dopo la rimozione di residuati bellici e 900 tonnellate di terreno contaminato con l’amianto, e una spesa che nel frattempo ha toccato i 6 milioni di euro, la Pipistrel di Gorizia è una realtà.

fMotori360.it-Pipistrel-07

Piena soddisfazione delle autorità locali presenti a questa tanto attesa inaugurazione, ma soprattutto da parte di Ivo Boscarol e di suo nipote Peter Boscarol Direttore di Pipistrel Italia. Con la concessione ventennale rinnovabile consegnata dalla responsabile Enac Nord-est Roberta Carli, finalmente si può partire.

A Gorizia si avvera un sogno

Con gli attuali 12 dipendenti sarà prodotto il primo esemplare del quadriposto Panthera che sarà consegnato entro giugno al committente statunitense, ma con le assunzioni già iniziate, entro l’anno alla Pipistrel di Gorizia saranno impiegati 50 addetti con un obiettivo futuro di 200, per una produzione annua di 200 aerei. Come ha detto Peter Boscarol a Gorizia si provvederà all’assemblaggio finale, ai test e collaudi di tutta la produzione.

Tra i modelli che certamente rappresentano il futuro, l’Alpha Electro, ultraleggero elettrico realizzato in collaborazione con Siemens. Per il momento è ancora un prototipo e si chiama WATTsUP, ma è in uno stato molto avanzato. Il motore da 85 kW pesa solo 14 kg, ma è più potente di un tradizionale Rotax 912, inoltre, grazie alla nuova tecnologia Battery Management di Pipistrel, la batteria da 17 kWh può essere sostituita in pochi minuti o ricaricata in meno di 1 ora.

[ Paolo Pauletta ]

Print Friendly, PDF & Email