Home > News > Abarth si aggiudica il prestigioso Premio Internazionale Barsanti & Matteucci

Abarth si aggiudica il prestigioso Premio Internazionale Barsanti & Matteucci

logo_per_flash_news

 Alfredo Altavilla, Amministratore Delegato di Abarth (CEO) e Chief Operating Officer EMEA Region FCA Group (COO) è stato insignito del «Premio Internazionale Barsanti & Matteucci». Il riconoscimento, promosso dal Comune di Pietrasanta e dal Rotary Club Viareggio Versilia con il patrocinio dell’Università di Pisa e la collaborazione con l’Osservatorio Ximeniano di Firenze e Fonderia Del Chiaro, è stato consegnato sabato 8 aprile nella suggestiva cornice dell’ex convento del Chiostro di S. Agostino, nel centro storico della Piccola Atene.

motori360_abarth_premio_pietrasanta_1 Abarth si aggiudica il prestigioso Premio Internazionale Barsanti & Matteucci

Questo prestigioso riconoscimento è stato istituito nel 2000 per ricordare Eugenio Barsanti, pietrasantino di nascita, e Felice Matteucci, i due scienziati toscani che esattamente 160 anni fa inventarono il motore a scoppio. A ritirare il premio è stato Roberto Giolito responsabile divisione Heritage di FCA Italy.

Modelli in campo

In occasione della cerimonia, il pubblico ha potuto ammirare e provare alcune vetture dello Scorpione, che rappresentano i valori di performance, artigianalità e costante up-grade tecnico del brand. A Pietrasanta hanno sfilato il nuovo Abarth 124 spider, l’Abarth 595 Pista, presentata al recente Salone di Ginevra, l’Abarth 695 Biposto e l’Abarth 124 rally.

motori360_abarth_premio_pietrasanta_3 Abarth si aggiudica il prestigioso Premio Internazionale Barsanti & Matteucci

Il marchio Abarth continua oggi a rappresentare in concreto il pensiero del suo fondatore, il geniale Carlo Abarth, che riuscì a trasferire in vetture d’uso quotidiano le stesse prestazioni e la stessa passione sino ad allora a esclusivo appannaggio dei mezzi da competizione.

Nel 1949, invece, nacque lo Scorpione, diventato a suon di record e di intuizioni epocali un autentico mito del mondo a quattro ruote. Per questo motivo è stato attribuito a Carlo Abarth uno speciale premio alla memoria, ritirato dalla signora Anneliese Abarth, sua moglie, che rappresenta il brand nel segno di un profondissimo rapporto personale e professionale.

L’eredità di Carlo Abarth vive oggi in una gamma ricca e completa, che ha visto di recente importanti esordi. S’è appena svelata al pubblico l’Abarth 595 Pista: nuova versione dell’icona del brand che si rivolge a una clientela giovane con una vettura accessibile ma al tempo stesso ricca di contenuti, con un focus particolare su potenza, handling, sound e infotainment.

La 124 Abarth spider

motori360_abarth_premio_pietrasanta_2 Abarth si aggiudica il prestigioso Premio Internazionale Barsanti & Matteucci

Adrenalina e performance si trovano anche a bordo del nuovo Abarth 124 spider, sviluppato grazie alla Squadra Corse Abarth e in grado di garantire il grintoso dinamismo e la gioia di guidare che solo una vera roadster può offrire. Abarth, infine, si conferma il marchio automobilistico che più di tutti riesce a comunicare lo spirito che si vive all’interno dei circuiti: dalla partnership con Yamaha è nata l’esaltante Abarth 695 XSR Yamaha Limited Edition, serie limitata che si avvale della fibra di carbonio e dello scarico Akrapovič ultraleggero.