Home > Automotive > Auto > Nikola One, il camion ecologico che utilizza il vettore idrogeno

Nikola One, il camion ecologico che utilizza il vettore idrogeno

6 motori elettrici su 3 assi, 1.000 cavalli, fino a 2.000 chilometri di autonomia ed emissioni Zero

motori360nikolaone-02

Fino ad oggi eravamo abituati a vedere sistemi di alimentazione alternativa solo per le automobili, o tutt’al più su alcuni furgoni, ora c’è anche il primo camion realizzato con l’intento di ridurre drasticamente le emissioni nocive e ben sappiamo quanti autotreni circolano sulle nostre strade.

motori360nikolaone-03

Questo primo esempio di trasporto ecosostenibile arriva dagli Stati Uniti, da un’azienda di Salt Lake City, la Nikola Motors Company (NMC) e si chiama NIkola One.

Nel corso di evento presso il quartier generale di NMC al quale sono intervenuti oltre 600 invitati, tra giornalisti, rivenditori e rappresentanti politici, il CEO Trevor Milton ha presentato questo innovativo e futuristico truck, ha esordito: Siamo estremamente entusiasti di mostrare finalmente per la prima volta al pubblico il Nikola Uno. Molti si sono chiesti se mai sarebbe stato messo in commercio, ma oggi siamo orgogliosi di mostrare il più avanzato semi-truck mai costruito”.

Il 95% più efficiente di un motore Diesel

motori360nikolaone-06

Il Nikola One è una motrice per semirimorchio a 3 assi equipaggiata con 6 motori elettrici per un totale di 1.000 cv,  alimentati da pacchi batterie agli ioni di litio ad alta densità e ricaricate da celle ad idrogeno che lo convertono in energia elettrica.

L’autonomia di questo truck va da 1.200 a quasi 2.000 km, dipende dal carico e dal tipo di strada, ma in ogni caso le prestazioni sono notevolmente superiori rispetto ad un tradizionale motore a gasolio, al di là della velocità massima che necessariamente deve essere contenuta, si dimezzano i tempi di accelerazione e ripresa, si riduce l’uso dei freni in discesa, si consuma solo 11,5 l/100 km, ma soprattutto non inquina, emissioni Zero!

Il futuro è l’idrogeno

motori360nikolaone-07

Questo sistema, indubbiamente tra i più validi tra le alimentazioni cosiddette alternative, non è una novità assoluta, recentemente alcune Case automobilistiche hanno già realizzato e testato alcuni modelli dotati di tale sistema di alimentazione, ma il problema (attualmente) è il rifornimento di idrogeno, in Europa al momento le stazioni di servizio predisposte allo scopo non sono molto diffuse, ma solo in Germania è prevista la costruzione di 400 entro il 2023.

motori360nikolaone-08

Attualmente negli Stati Uniti la situazione non è migliore, solo 30 possibilità di rifornimento in California e solo attorno a San Francisco e Los Angeles più altre 3 sulla costa orientale, oltre ad un’altra decina sparse qua e là, contro le oltre 15.000 per i veicoli elettrici. La differenza tra le due soluzioni come ben si sa è il tempo per il rifornimento o la ricarica, pochi minuti per l’idrogeno, ben di più per l’energia elettrica.

La volontà di continuare sulla strada dell’idrogeno è stata ribadita da Trevor Milton nel corso dell’evento di Salt Lake City, dicendo che da gennaio 2018 inizierà la costruzione di almeno 50 stazioni per il rifornimento di idrogeno con il suo marchio che saranno operative entro il 2020, ma visto l’impulso e i finanziamenti che i vari Stati intendono dare all’idrogeno, per quel tempo ce ne saranno oltre 350.

Abitabilità come in un camper

Esteticamente la linea è molto futurista, insolitamente aerodinamica per un mezzo pesante e molto simile alla cabina di pilotaggio di un aereo.

motori360nikolaone-11

L’accesso alla cabina avviene attraverso una porta laterale (solo da un lato), il vano disposizione è molto ampio, con un’abitabilità simile a quella di un camper. A sinistra si accede ai 2 posti anteriori, con il posto per il guidatore e quello per il passeggero o secondo autista. A destra la zona living con 2 letti a castello (1 piazza ½), cucina con frigorifero e forno a microonde.

Per un utilizzo a corto raggio, quando cioè non c’è la necessità di dormire, si può optare per il Nikola Two, con cabina corta.

motori360nikolaone-16

Il prezzo del Nikola One si aggira sui 360.000 dollari, dipende dagli equipaggiamenti, ma la maggior parte dei 7.000 ordini già pervenuti in prevendita hanno aderito al sistema Nikola One Lease che a fronte di una quota mensile tra i 4.000 e 5.000 dollari, offre idrogeno gratuito per il primo milione di miglia e assistenza totale.

[ Paolo Pauletta ]

Print Friendly, PDF & Email